Diffamazione: titolari residence di Capo Vaticano querelano Klaus Davi

I proprietari, affidandosi all’avvocato Sabatino, smentiscono ogni riconducibilità della struttura al boss Diego Mancuso e chiedono la rimozione del post del massmediologo

I proprietari, affidandosi all’avvocato Sabatino, smentiscono ogni riconducibilità della struttura al boss Diego Mancuso e chiedono la rimozione del post del massmediologo

Informazione pubblicitaria

Avrà sviluppi giudiziari la recente visita del mass-mediologo Klaus Davi alla struttura turistica di Santa Maria di Ricadi dove questi avrebbe incontrato il boss Diego Mancuso, per ottenere un’intervista.

Informazione pubblicitaria

I titolari della struttura hanno infatti proposto querela nei confronti di Klaus Davi per le ipotesi di diffamazione aggravata, in ordine al post pubblicato sul profilo facebook  del noto giornalista, ripreso poi da diverse testate.

I denuncianti, rappresentati dall’avvocato Francesco Sabatino, hanno inteso contestare, a tutela della propria onorabilità, il contenuto del post – ritenuto palesemente diffamatorio dai querelanti – nel quale Klaus Davi afferma che la struttura, oggetto di presunte indagini allo stato mai comunicate agli interessati, sarebbe riconducibile alla famiglia Mancuso.

L’avvocato Francesco Sabatino ed i querelanti hanno chiesto anche la rimozione dei contenuti diffamatori su facebook.