Tentato furto in negozio di abbigliamento: denunciate due minorenni

All’interno dei camerini, avevano rimosso i dispositivi antitaccheggio e occultato i capi in borsa. Ad attenderle i poliziotti

All’interno dei camerini, avevano rimosso i dispositivi antitaccheggio e occultato i capi in borsa. Ad attenderle i poliziotti

Informazione pubblicitaria

Una pattuglia della Squadra Volante della polizia della Questura di Vibo Valentia è intervenuta all’interno del grande magazzino Oviesse, in pieno centro cittadino, chiamata dal responsabile commerciale del negozio che aveva sorpreso due ragazzine che tentavano di rubare alcuni capi di vestiario.

Le giovani, riparatesi all’interno dei camerini di prova, avevano abilmente rimosso i dispositivi antitaccheggio e avevano occultato i capi nelle proprie borsette. Ma, all’uscita dagli spogliatoi, hanno trovato ad attenderle i poliziotti che nel frattempo erano giunti sul posto.

Accompagnate in Questura, le minorenni sono state identificate e denunciate all’autorità giudiziaria, con affidamento poi ai rispettivi genitori. La refurtiva è stata restituita al responsabile dell’esercizio commerciale.