domenica,Giugno 20 2021

‘Ndrangheta: un unico processo a Vibo al clan Soriano di Filandari

Il Tribunale collegiale decide per la riunione dell’operazione “Rinascita-Scott” a “Nemea” così come chiesto dalla Dda di Catanzaro

‘Ndrangheta: un unico processo a Vibo al clan Soriano di Filandari

Il Tribunale collegiale di Vibo Valentia ha disposto la riunione fra il troncone dell’operazione “Rinascita-Scott” che vede interessati i Soriano di Filandari ed il dibattimento nato dall’inchiesta “Nemea” . A chiedere la riunione era stata il pm della Dda di Catanzaro, Annamaria Frustaci, che rappresenta la pubblica accusa in entrambe le inchieste. [Continua dopo la pubblicità]

Leone Soriano

Nel troncone processuale nato dall’operazione “Rinascita-Scott” gli imputati sono: Leone Soriano, 54 anni (avvocati Diego Brancia e Salvatore Staiano); Giuseppe Soriano, 29 anni (figlio del defunto Roberto Soriano), difeso dagli avvocati Daniela Garisto e Giovanni Aricò; Caterina Soriano, 30 anni (sorella di Giuseppe), assistita dagli avvocati Giuseppe Di Renzo e Daniela Garisto; Francesco Parrotta, 37 anni, residente a Ionadi (avvocati Giovanni Vecchio e Daniela Garisto); Graziella Silipigni, 49 anni (avvocati Daniela Garisto e Diego Brancia); Luca Ciconte, 28 anni, originario di Sorianello (compagno di Caterina Soriano), difeso dagli avvocati Garisto e Di Renzo; Giacomo Cichello, 33 anni (avvocati Daniela Garisto e Piero Chiodo). Gli imputati, tutti di Filandari, devono tutti rispondere del reato di associazione mafiosa. A sostegno delle accuse, oltre all’attività dei carabinieri del Nucleo Investigativo di Vibo Valentia anche le dichiarazioni dei collaboratori di giustizia: Andrea Mantella, Bartolomeo Arena, Raffaele Moscato, Emanuele Mancuso, Carmelo Falduto, Angiolino Servello, Michele Iannello, Bruno Fuduli (deceduto) e Gaetano Albanese.

Domenico Soriano

Nel troncone di “Nemea” sono invece coinvolti: Leone Soriano; Graziella Silipigni, moglie del defunto Roberto Soriano (lupara bianca), fratello di Leone; Giuseppe SorianoGiacomo CichelloFrancesco ParrottaCaterina SorianoLuca CiconteMirco Furchì, 27 anni, di Mandaradoni, frazione di Limbadi; Domenico Soriano, 61 anni, di Pizzinni di Filandari (fratello di Leone Soriano); Domenico Nazionale, 34 anni, di Tropea; Rosetta Lopreiato, 51 anni, di Pizzinni di Filandari (moglie di Leone Soriano); Maria Grazia Soriano, 48 anni, di Arzona di Filandari (sorella di Leone Soriano); Giuseppe Guerrera, 25 anni, di Arzona di Filandari; Luciano Marino Artusa, 59 anni, di Arzona di Filandari; Alex Prestanicola, 29 anni, di Filandari.

Giuseppe Soriano

Oltre quaranta i capi di imputazione del processo nato dall’operazione “Nemea”. Fra le accuse principali – contestate a vario titolo –, l’associazione a delinquere finalizzata al narcotraffico (cocaina, eroina, marijuana e hashish), con l’aggravante di essere armata e superiore a dieci persone, l’estorsione aggravata dalle modalità mafiose, danneggiamento, detenzione illegale di armi, spari in luogo pubblico, incendio doloso, minaccia aggravata ai carabinieri.

Queste le parti offese dai reati individuate dalla Dda di Catanzaro per il processo “Nemea”: l’imprenditore Antonino Castagna; il figlio Nicola Castagna; l’avvocato Daniela Castagna; l’avvocato Romano Pasqua, titolare della stazione di carburanti Esso di Filandari; l’imprenditore Pasquale Romano, titolare dell’impresa “Romano Fo.Pa. srl” sita a Ionadi; Marianna D’Agostino; Paola Limardo; Antonio Limardo; Davide Contartese; Marco Fuduli; Antonio Fuduli; Antonino Bova; Valerio Palmieri; Salvatore Todaro.

Francesco Parrotta

Nel collegio di difesa del processo “Nemea” figurano gli avvocati: Francesco Schimio, Diego Brancia (difensore di Leone e Giuseppe Soriano, Rosetta Lopreiato, Graziella Silipigni e Alex Prestanicola), Francesco Capria, Nicola Cantafora, Antonio Merante, Giuseppe Di Renzo, Daniela Garisto, Francesco Sabatino, Antonia Nicolini, Giovanni Vecchio, Gianni Russano, Salvatore Staiano, Demetrio Procopio, Pamela Tassone, Vincenzo Brosio.

LEGGI ANCHE: “Rinascita-Scott”: la ‘ndrina di Filandari, ruoli e gerarchie nel clan Soriano

Corruzione: il processo al clan Soriano e l’avvocato amante del giudice – Video

‘Ndrangheta: la deposizione di Emanuele Mancuso contro il clan Soriano

Processo a clan Soriano, manca patto corruttivo giudice-avvocato

top