Abuso d’ufficio, assolto dipendente del Comune di Zungri

L’assoluzione era stata chiesta anche dalla Procura di Vibo. Non regge l'accusa di aver favorito la ditta della moglie di un consigliere comunale
L’assoluzione era stata chiesta anche dalla Procura di Vibo. Non regge l'accusa di aver favorito la ditta della moglie di un consigliere comunale
Informazione pubblicitaria

Il Tribunale collegiale di Vibo Valentia, presieduto da Chiara Sapia (a latere i giudici Claudia Caputo e Giorgia Ricotti) ha assolto dall’accusa di abuso d’ufficio Giuseppe Raffa, 65 anni, responsabile del servizio amministrativo e finanziario del Comune di Zungri. I fatti risalgono al 2013 quando lo stesso aveva indetto un bando per l’affidamento della mensa scolastica. Secondo l’accusa e la parte civile, Giuseppe Raffa – nella qualità di pubblico ufficiale – avrebbe utilizzato una procedura non consentita per favorire la ditta di Rosa Cichello, moglie di un consigliere comunale e, conseguentemente, danneggiato la ditta di Pasquale Licastro che si era costituito parte civile.

Nel corso del processo è stato dimostrato che l’imputato aveva correttamente utilizzato la procedura del cottimo fiduciario nel rispetto dei principi di trasparenza e buon andamento della pubblica amministrazione. Pertanto, il Tribunale ha assolto l’imputato, difeso dall’avvocato Giuseppe Orecchio. La parte civile Pasquale Licastro (rappresentata dall’avvocato Francesco Bertuccio) aveva chiesto la condanna dell’imputato mentre anche la Procura aveva chiesto l’assoluzione.