Si dà alla fuga a piedi a Vibo, carabiniere in borghese spara in aria per fermarlo

Ancora poco chiari i contorni dell’episodio avvenuto ieri sera in via Popilia, in pieno centro cittadino. Sul posto i militari della Compagnia cittadina e la Polizia

Ancora poco chiari i contorni dell’episodio avvenuto ieri sera in via Popilia, in pieno centro cittadino. Sul posto i militari della Compagnia cittadina e la Polizia

Informazione pubblicitaria

Uno sparo che infrange la quiete di una piatta serata estiva. Un’ombra che si muove fugacemente, poi il colpo esploso in aria a fermare il tempo …e la fuga. Protagonisti della vicenda, i cui contorni sono ancora tutti da definire, un uomo le cui generalità non sono state rese note e un carabiniere in borghese.

Appare certo che, intorno alle 22 di ieri sera, in via Popilia, pieno centro di Vibo Valentia, c’è stato parecchio trambusto e si è distintamente udito uno sparo che ha richiamato l’attenzione di diversi residenti che hanno prontamente allertato le forze dell’ordine.

Secondo una prima sommaria ricostruzione, l’uomo si trovava nella sua macchina parcheggiata di fronte al noto bar-pasticceria Lo Schiavo. Notato da un carabiniere in borghese e fuori servizio, sarebbe stato avvicinato dal militare che, insospettito dal suo atteggiamento, gli avrebbe chiesto i documenti. L’uomo, probabilmente impaurito dalle circostanze, è sceso dall’auto e, dopo un breve alterco verbale, si è dato alla fuga a piedi lasciando l’auto parcheggiata. Quindi il carabiniere avrebbe estratto l’arma di ordinanza e sparato un colpo in aria. A quel punto l’uomo in fuga si è fermato.

Da lì a poco, in strada, sono sopraggiunte gazzelle dei carabinieri e volanti della polizia. La persona fermata è stata così tradotta in caserma per essere identificata.