Avrebbe occultato ricavi per 200mila euro, scoperto dalla Guardia di finanza di Vibo

Il professionista da diversi anni esercitava in provincia l’attività medica senza dichiarare al Fisco i compensi percepiti

Il professionista da diversi anni esercitava in provincia l’attività medica senza dichiarare al Fisco i compensi percepiti

Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

Avrebbe occultato i ricavi della sua professione di medico non dichiarando al fisco – e quindi occultando – quasi 200mila euro. E’ stata la Guardia di finanza di Vibo Valentia ad avviare una verifica fiscale nei confronti del professionista che, da diversi anni, esercitava in provincia l’attività medica senza dichiarare al Fisco i compensi percepiti. La minuziosa attività di ricostruzione operata dai finanzieri, basata principalmente sulla disamina della copiosa documentazione extracontabile acquisita all’atto dell’avvio delle operazioni ispettive – data la mancata/parziale istituzione, tenuta e conservazione delle scritture contabili obbligatorie, e su mirati riscontri effettuati nei confronti di individuati “clienti” – ha permesso di addivenire ad una corretta qualificazione della posizione fiscale, nonché della reale capacità contributiva del medico il quale, negli ultimi cinque anni, avrebbe omesso di dichiarare al Fisco ricavi per circa 200.000 euro.

Informazione pubblicitaria

Le generalità del professionista ed il luogo di residenza dello stesso, segnalato alla magistratura di Vibo Valentia, non sono stati al momento resi noti dalla Guardia di Finanza.