Armi e munizioni in casa, un arresto a Sant’Onofrio

I carabinieri al termine di una perquisizione trovano una pistola, tre caricatori e 23 proiettili
I carabinieri al termine di una perquisizione trovano una pistola, tre caricatori e 23 proiettili
Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

Ancora armi e ancora un arresto nel Vibonese. In carcere stavolta è finito Raffaele Figliano, 33 anni, di Sant’Onofrio, già noto alle forze dell’ordine. Dovrà rispondere di detenzione illegale di armi e di munizioni. Nel corso di una perquisizione domiciliare, i carabinieri della Stazione di Sant’Onofrio hanno trovato in casa del giovane una pistola calibro 7,65 marca Beretta con matricola punzonata, due caricatori contenenti 23 proiettili dello stesso calibro. L’arma e le munizioni erano nascoste nella cassaforte di casa. In un armadio della camera da letto è stata invece rinvenuta una valigetta con all’interno un altro caricatore calibro 22 e parti di un’altra pistola. Al termine della perquisizione il 33enne è stato dichiarato in arresto ed espletate le formalità di rito è stato trasferito nel carcere di Vibo. E’ difeso dall’avvocato Giosuè Monardo.

Informazione pubblicitaria