Guasto alla rete idrica, il quartiere Feudotto di Vibo resta a secco

Tecnici Sorical al lavoro per risolvere un problema elettrico entro la giornata di oggi. Numerose le segnalazioni dei cittadini agli uffici competenti
Tecnici Sorical al lavoro per risolvere un problema elettrico entro la giornata di oggi. Numerose le segnalazioni dei cittadini agli uffici competenti
Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

Informazione pubblicitaria

Vi è un problema di natura elettrica alla base del disservizio che ha causato un’interruzione della fornitura idrica nel quartiere Feudotto-Sacra famiglia e zone limitrofe a Vibo Valentia. Sul guasto sono al lavoro i tecnici della Sorical, società che gestisce le risorse idriche regionali, e la fornitura dovrebbe riprendere a pieno regime entro la giornata di oggi. I disservizi si registrano, tuttavia, già da qualche giorno e numerose sono state le chiamate di cittadini esasperati alla Polizia municipale, al Comune e ai Vigili del fuoco nonché alla stessa Sorical. Diversi utenti si sono rivolti anche alla nostra testata per avere notizie in merito alla carenza idrica mettendo in evidenza i disagi che la situazione crea «in un momento così delicato» segnato, oltre che da temperature in aumento, dalla necessità di poter vedersi garantita igiene personale e domestica.  

Questa la comunicazione ufficiale di Sorical inviata a Comune e Prefettura: “Si comunica che la scorsa notte, al serbatoio sopraelevato in località Feudotto, per problemi elettrici al pannello di controllo che agisce sull’apertura e chiusura dell’attuatore elettrico si è creato un disservizio idrico per mancanza di accumulo sulla parte bassa della città. In effetti, come di consueto, la programmazione del timer regola la chiusura e l’apertura, la chiusura alle ore 21 e l’apertura alle ore 6 al fine di recuperare il serbatoio per garantire la risorsa idrica per tutta l’intera giornata. Si sta intervenendo alla riparazione del guasto e per la risoluzione del problema. Ci scusiamo per il problema di bassa pressione causato su tutta la zona fornita dal sopraelevato che continuerà per l’intera giornata”.