Armi e munizioni: 48enne di Nicotera lascia i domiciliari

Obbligo di dimora dopo l’arresto nel mese di gennaio scorso al termine di una perquisizione da parte dei carabinieri
Obbligo di dimora dopo l’arresto nel mese di gennaio scorso al termine di una perquisizione da parte dei carabinieri
Informazione pubblicitaria
Il Tribunale di Vibo Valentia
Informazione pubblicitaria

Il giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Vibo Valentia ha sostituito la misura cautelare degli arresti domiciliari con quella dell’obbligo di dimora nel comune di residenza nei confronti di Pasquale Desiderato, 48 anni, di Nicotera, difeso di fiducia dall’avvocato Francesco Capria. La vicenda trae origine da una perquisizione a Preitoni nel corso della quale è stata rinvenuta nel gennaio scorso una pistola e diverse tipologie di munizioni. Il gip, pur ritenendo esistenti le esigenze cautelari poste a sostegno dell’originario provvedimento coercitivo ha disposto la sostituzione della misura cautelare in atto con quella dell’obbligo di dimora.

Informazione pubblicitaria