Quintali di pesce surgelato trasportati in auto: sequestro della Polizia

La merce proveniente dal centro Italia era destinata alla rivendita e alla ristorazione ma era all’interno di una semplice vettura senza impianto refrigerante
La merce proveniente dal centro Italia era destinata alla rivendita e alla ristorazione ma era all’interno di una semplice vettura senza impianto refrigerante
Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

La Polizia stradale di Vibo Valentia ha compiuto il sequestro di un ingente quantitativo di prodotto ittico surgelato, pari a 362 chilogrammi. Durante il controllo di un veicolo, gli agenti della Stradale hanno appurato come all’interno vi fosse il pesce surgelato, risultato proveniente dal centro Italia e destinato alla vendita ed alla ristorazione. Il problema è che tutto quel pesce veniva trasportato a bordo di una normale autovettura destinata al trasporto di persone e quindi completamente inidonea alla destinazione ed uso, perché priva dei sistemi di refrigerazione-frigo con esercizio in regime di temperatura controllata. L’intervento di personale dell’Asp di Vibo Valentia, poi, ha accertato l’interruzione della catena di freddo per cui l’intera merce è stata sequestrata ai fini della successiva distruzione e il conducente dell’auto deferito all’autorità giudiziaria per violazione delle norme relative al settore alimentare (legge n. 283/62) oltre all’irrogazione di una sanzione amministrativa pecuniaria pari a 1.032 euro per l’impiego di veicolo non destinato al trasporto di alimenti.

Informazione pubblicitaria