Sforamento del Patto di stabilità, sospesa la sanzione a carico della Provincia

La decisione del Tar della Calabria. Un milione e 163mila euro tornano nelle casse dell’Ente. Niglia: «Un po’ di respiro per affrontare le emergenze. Noi soli contro tutti».

0
2

La decisione del Tar della Calabria. Un milione e 163mila euro tornano nelle casse dell’Ente. Niglia: «Un po’ di respiro per affrontare le emergenze. Noi soli contro tutti».

Informazione pubblicitaria

Il Tribunale amministrativo regionale per la Calabria ha sospeso il provvedimento, emesso dal direttore della Direzione centrale della finanza locale del Ministero dell’Interno, attraverso il quale l’Amministrazione provinciale di Vibo Valentia era stata sanzionata di 1 milione e 163 mila euro, per l’inadempienza del Patto di stabilità relativo all’anno 2010.

Informazione pubblicitaria

Il Tar Calabria ha accolto, dunque, l’istanza di sospensiva dell’erogazione della disposizione, ritenendo valide e, quindi, degne di essere accolte, le documentazioni presentate e le argomentazioni poste, a nome e per conto della Provincia di Vibo Valentia, dall’avvocato Antonello Fusca, che negli ultimi mesi si è tenuto in stretto e costante contatto con il presidente Andrea Niglia e il segretario generale Cesare Pelaia.
Il provvedimento consentirà, dunque, alla Provincia di Vibo di richiedere al Ministero dell’Interno la somma trattenuta e di utilizzarla per le attività dell’Ente.

«L’ordinanza emessa a nostro favore dal Tar Calabria mi riempie di soddisfazione», ha dichiarato, a riguardo, il presidente Niglia. «Abbiamo avuto intuito nell’impugnare il provvedimento sanzionatorio che il Ministero dell’Interno aveva prodotto, nei riguardi della passata amministrazione, per via dello sforamento del patto di stabilità nel 2010. Le Province e i Comuni che, nelle nostre stesse condizioni, non hanno invece avuto l’idea del ricorso giudiziario ai rispettivi Tribunali amministrativi regionali, non potranno esimersi dal pagare le relative sanzioni ministeriali. Il milione e 163 mila euro trattenuto dal Ministero, che presto avremo nuovamente a disposizione, ci darà dunque respiro e ci consentirà di affrontare, con un po’ più di serenità, le tante emergenze che abbiamo quotidianamente davanti. A volte – conclude il presidente della Provincia di Vibo Valentia – siamo pervasi dalla sensazione che il nostro sia un territorio abbandonato e lasciato solo a se stesso. Le prese di distanza da parte di molti ci danno l’impressione di lottare da soli contro tutti. Ma questa Amministrazione, nonostante la drammatica situazione economica e finanziaria ereditata, sta comunque silenziosamente ottenendo risultati confortanti, che ci fanno ben sperare per il prossimo futuro».