mercoledì,Maggio 12 2021

Interdittive antimafia a Vibo per due cooperative che si occupano di migranti

La misura adottata dalla Prefettura impedisce alle due società di poter intrattenere rapporti con la pubblica amministrazione

Interdittive antimafia a Vibo per due cooperative che si occupano di migranti

Due interdittive antimafia sono state emesse dalla Prefettura di Vibo Valentia nei confronti della cooperativa “Monteleone Servizi” e della “Monteleone Protezione civile” che si occupano a Briatico della gestione dei Centri di accoglienza per migranti.

Alla base del provvedimento, firmato dal prefetto Guido Longo, una serie di informative di polizia relative a rapporti commerciali con società e fornitori “controindicati” e alcune frequentazioni dei titolari delle cooperative con persone ritenute “a rischio”.

Le interdittive antimafia – che prescindono da qualsiasi responsabilità penale – comportano il divieto per le società di rapportarsi con la pubblica amministrazione. Contro i provvedimenti, l’avvocato Marco Talarico ha annunciato ricorso al Tar. L’associazione Monteleone di Vibo Valentia si occupa dell’accoglienza dei migranti a Briatico sin dal 2014.

Articoli correlati

top