mercoledì,Maggio 12 2021

Rapina alla panetteria Boulangerie di Vibo: due arresti

Il “colpo” il 27 gennaio scorso. Nell’immediatezza dell’azione delittuosa era stato tratto in arresto un romeno di 19 anni

Rapina alla panetteria Boulangerie di Vibo: due arresti

La Squadra Mobile ha tratto in arresto i due presunti autori della rapina consumata alla panetteria “Boulangerie” di Viale della Pace di Vibo. Nella serata del 27 gennaio scorso, due soggetti a volto coperto hanno preteso, armi in pugno, l’incasso dell’esercizio commerciale.

L’attivita’ investigava condotta nell’immediatezza aveva consentito, all’epoca, di recuperare le armi e gli indumenti utilizzati dagli autori del delitto presso nell’abitazione di Liviu Daniel Sarig, 19enne di origine romena tratto in arresto nella stessa serata. A distanza di quasi 10 mesi, l’attività di indagine condotta dagli uomini della Squadra Mobile di Vibo – con il coordinamento del sostituto procuratore Maria Rita Tartaglia ed il contributo determinante della polizia scientifica – ha condotto all’individuazione dei presunti autori della rapina: due minori residenti in provincia(rispettivamente di anni 17 e 16), collocati in comunità in esecuzione di un’apposita ordinanza emessa dal gip del Tribunale dei minorenni di Catanzaro.

Il giorno dopo al commissione della rapina erano stati gli stessi due minorenni a presentarsi in Questura a Vibo riferendo di essere gli autori della rapina che era stata ordita insieme a Sarig ed alla quale Francesco Carnovale (il cui arresto non era stato convalidato dal gip) era estraneo. La visione dei filmati registrati dall’impianto di videosorveglianza del locale ha infine confermato la dinamica della rapina come riferita prima dall’impiegata della panetteria e poi dai due minori.

Rapina alla panetteria “Boulangerie” di Vibo: gip non convalida l’arresto di Carnovale

Rapinano bar panetteria a Vibo, inseguiti e arrestati dalla Polizia

top