“La mia vita senza Tiziana”, il dolore della perdita nel racconto del marito (VIDEO)

Morire dopo il parto a 37 anni per un sospetto aneurisma addominale: è la triste sorte toccata a Tiziana Lombardo. La sua storia è stata narrata in un volume scritto dal marito Antonio Libertino: «Continuerò a tenere viva la sua memoria per i miei figli»

Morire dopo il parto a 37 anni per un sospetto aneurisma addominale: è la triste sorte toccata a Tiziana Lombardo. La sua storia è stata narrata in un volume scritto dal marito Antonio Libertino: «Continuerò a tenere viva la sua memoria per i miei figli»

Informazione pubblicitaria
Antonio Libertino, marito della compianta Tiziana Lombardo
Informazione pubblicitaria

Giada ha quasi 10 mesi. E’ troppo piccola per capire il dolore che si è abbattuto sulla sua famiglia quando aveva appena due giorni di vita. La sua mamma, Tiziana Lombardo, 37enne originaria di Paravati, è morta 48 ore dopo il parto. Un aneurisma addominale, dirà l’autopsia. Sulla vicenda è in corso un’indagine che accerterà eventuali responsabilità.

Informazione pubblicitaria

La tragedia si è consumata la mattina del 5 gennaio scorso all’ospedale “Jazzolino” di Vibo Valentia. Il marito di Tiziana, Antonio Libertino, si è dovuto misurare con la gioia della nascita della secondogenita e il dolore per la perdita della sua compagna di vita.

Ma soprattutto ha dovuto consolare suo figlio Pasquale, di appena 5 anni, a cui ha dovuto spiegare che “la mamma era volata in Cielo“. È passato quasi un anno da quella disgrazia. Un lutto che Antonio sta ancora elaborando. Un dolore racchiuso nel libro “Tiziana, Amore che genera amore”. Una raccolta di foto, disegni, pensieri e poesie che hanno rappresentato per il giovane insegnante una terapia di fronte ad una tragedia immensa.

Lo incontriamo davanti alla Cattedrale di Mileto. Un luogo a lui caro, perché è qui che nel 2009 sposò la sua Tiziana. Ed è qui che l’ha accompagnata nel suo ultimo viaggio terreno. «Tiziana vive nel mio cuore – racconta volgendo lo sguardo al cielo – e io vivo per lei e per i nostri due figli. I doni più preziosi che mi ha lasciato».

A prendersi cura della piccola Giada è ora la nonna materna. «Era troppo piccola, da solo non ce l’avrei fatta. La sua nonna è diventata la sua mamma. E poi dovevo occuparmi del fratello più grande a cui ho dovuto raccontare la verità sin da subito».

Gli chiediamo come immagina il suo futuro. «Continuerò a mantenere viva la memoria di mia moglie Tiziana e farò il possibile per essere un buon padre per i miei due figli Giada e Pasquale, senza i quali la mia vita non avrebbe più avuto senso».

LEGGI ANCHE:

Dà alla luce una bimba ma muore in ospedale a Vibo dopo il parto. Indaga la polizia

Decesso di Tiziana Lombardo dopo parto, 10 medici indagati (NOMI)

Decesso di Tiziana Lombardo in ospedale a Vibo, eseguita l’autopsia

Donna morta dopo parto a Vibo, famiglia chiede che Asp valuti sospensione dei medici

Tiziana Lombardo, l’amore oltre la morte: pubblicato il libro sulla sua tragica fine (VIDEO)