Viola sorveglianza speciale, arrestato dai carabinieri Alex Loielo

A luglio il 24enne di Gerocarne arrestato per lo stesso reato e per aver lasciato il suo domicilio di Fabrizia. Nel 2015 era scampato ad un agguato insieme ad alcuni familiari

A luglio il 24enne di Gerocarne arrestato per lo stesso reato e per aver lasciato il suo domicilio di Fabrizia. Nel 2015 era scampato ad un agguato insieme ad alcuni familiari

Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

I carabinieri della Stazione di Fabrizia hanno eseguito un’ordinanza di aggravamento della misura cautelare, emessa dal Tribunale di Vibo Valentia nei confronti di Alex Loielo, 24 anni, già noto alle forze dell’ordine. Il giovane, già sottoposto alla misura cautelare dell’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria, è stato denunciato poiché, in modo reiterato, avrebbe violato le disposizioni inerenti agli obblighi ai quali è sottoposto. Oggi, quindi, Alex Loielo, è stato posto agli arresti domiciliari.

Informazione pubblicitaria

A gennaio Alex Loielo era stato destinatario della misura di prevenzione della sorveglianza speciale con obbligo di soggiorno e, a seguito di numerose e continue violazioni, tratto in arresto dai carabinieri di Fabrizia in flagranza di reato.

Nel pomeriggio del 22 ottobre 2015, Alex Loielo, insieme al padre, alle due sorelle minorenni ed alla compagna del padre in stato di gravidanza, erano sfuggiti ad un agguato a colpi di fucile tesogli nei pressi di Ariola, dal quale ne uscirono feriti leggermente.

LEGGI ANCHE:

Agguato di Ariola, sono quattro i feriti. Il fatto s’inquadra nella faida delle Preserre

Agguato di Ariola, perquisizioni e controlli a tappeto nelle Preserre

Nuovo agguato nelle Preserre, ancora sotto tiro i Loielo