Pistola dentro casa, obbligo di dimora per 66enne del Vibonese

L’arma, con matricola abrasa, è stata trovata dai carabinieri nel corso di una perquisizione domiciliare

L’arma, con matricola abrasa, è stata trovata dai carabinieri nel corso di una perquisizione domiciliare

Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

Il gip del Tribunale di Vibo Valentia, Lorenzo Barracco, all’esito dell’udienza di convalida di arresto, in accoglimento delle richieste formulate dai difensori – avvocati Nicola Costanzo, Salvatore Sorbilli e della dottoressa Luana Chiarello – ha disposto la scarcerazione, con obbligo di dimora nel comune di residenza, nei confronti di Salvatore Candela, 66 anni, di Favelloni di Cessaniti. Era stato arrestato mercoledì dai carabinieri e posto agli arresti domiciliari poiché trovato in possesso di una pistola con matricola abrasa e con due proiettili nel caricatore. L’arma si trovava nella giacca del 66enne, appesa in casa. Da qui l’arresto la conseguente udienza di convalida, all’esito della quale è stato disposto l’obbligo di dimora.

Informazione pubblicitaria