Pizzo, “Il collezionista di venti” di nuovo nel mirino di vandali

Ignoti hanno esploso alcuni petardi danneggiando gravemente la statua che dal 2013 veglia su Pizzo. A tutela del monumento un’associazione si fa avanti per l’acquisto di due telecamere

Ignoti hanno esploso alcuni petardi danneggiando gravemente la statua che dal 2013 veglia su Pizzo. A tutela del monumento un’associazione si fa avanti per l’acquisto di due telecamere

Nuovi danni a "Il collezionista di venti" a Pizzo
Informazione pubblicitaria

Una bravata, l’ennesima, ai danni di una delle statue più ammirate e fotografate di Pizzo. “Il collezionista di venti” torna ad essere bersaglio di vandali che questa volta si sono accaniti contro le gambe della statua realizzata dal giovane artista milanese Edoardo Tresoldi.

Informazione pubblicitaria

L’esplosione di alcuni petardi ha gravemente danneggiato la base della struttura in ferro. La foto postata su Facebook da Domenico Ceravolo, dell’associazione “Radici”, anche questa volta ha sollevato un coro di indignazione. Tra i numerosi messaggi quello di Andrea Betrò che si è offerto di acquistare tramite la sua associazione un sistema di videosorveglianza. L’unico modo, si spera, per impedire altri atti vandalici a tutela di uno dei più importanti monumenti della città.

Solo un mese fa un analogo episodio aveva compromesso altre parti della statua, realizzata nel 2013 durante il festival di street art, la kermesse che ogni anno richiama nel centro turistico del Vibonese numerosi artisti di fama nazionale ed internazionale. 

LEGGI ANCHE:

Vandali in azione a Pizzo, preso di mira “Il collezionista dei venti” (VIDEO)

‘Il collezionista di venti’: la scultura ‘fantasma’ che domina Pizzo