Poste sotto tiro, secondo tentativo di rapina in due giorni nel Vibonese

Dopo l’episodio di ieri a Nicotera, finisce nel mirino dei rapinatori l’ufficio postale di Brognaturo, questa volta in orario di servizio. Ladri messi in fuga dalle grida di un dipendente.

Dopo l’episodio di ieri a Nicotera, finisce nel mirino dei rapinatori l’ufficio postale di Brognaturo, questa volta in orario di servizio. Ladri messi in fuga dalle grida di un dipendente.

Informazione pubblicitaria

L’inizio del mese è da sempre periodo sensibile per il rischio di rapine negli uffici postali, specie quelli periferici dove i dispositivi di sicurezza sono in larga parte aggirabili. I giorni di pagamento delle pensioni, con consistenti somme di liquidi circolanti in cassa, fanno evidentemente gola ai malviventi, in particolare nel mese di dicembre quando alla normale mensilità si aggiungono le tredicesime aumentando quindi il potenziale bottino della rapina.

Informazione pubblicitaria

Non negli ultimi giorni ai due angoli opposti della provincia vibonese, dove tra ieri e oggi, si sono verificati due diversi tentativi di rapina sistematicamente falliti. Il primo caso, di cui abbiamo dato conto ieri, a Nicotera, dove ignoti hanno tentato senza riuscirci di introdursi all’interno del locale sportello.

Tentata rapina alle Poste di Nicotera, indagano i Carabinieri

A Brognaturo, invece, questa mattina, rapinatori con il volto travisato e armati di mazza hanno tentato di sfondare il vetro blindato dello sportello, anche in questo caso senza riuscirci, per essere poi messi in fuga dalle urla di un dipendente. I due si sono poi dileguati a bordo di una moto. Sull’episodio indagano i carabinieri del Comando di Serra San Bruno, agli ordini del comandante Mattia Ivano Losciale.