Il coronavirus fa una vittima all’ospedale di Vibo: è un 67enne di Nicotera

Per anni residente a Bergamo, dopo la pensione aveva fatto rientro in paese. Tre settimane fa aveva accompagnato la moglie a Milano per una visita. Nel viaggio di ritorno i primi malesseri
Per anni residente a Bergamo, dopo la pensione aveva fatto rientro in paese. Tre settimane fa aveva accompagnato la moglie a Milano per una visita. Nel viaggio di ritorno i primi malesseri
Informazione pubblicitaria
Una veduta di Nicotera
Una veduta di Nicotera

E’ deceduto all’ospedale di Vibo Valentia a causa del coronavirus un pensionato di 67 anni di Nicotera. A darne notizia anche “il sindaco e l’amministrazione comunale” che comunicano “con grande tristezza la scomparsa del concittadino Pepè Isaia”, rivolgendo “le più sentite condoglianze alla moglie, ai figli e a tutta la famiglia dello scomparso”. Il 67enne aveva contratto il virus una decina di giorni addietro. Residente a Bergamo, una volta pensionatosi aveva fatto rientro nella suo paese natale – Nicotera – insieme alla moglie. Circa tre settimane fa aveva accompagnato la moglie a Milano per una visita per poi fare rientro entrambi a Nicotera. Ma durante il viaggio di ritorno, la moglie avrebbe iniziato a sentirsi male e poco dopo anche lui. L’esame del tampone al quale si sono successivamente sottoposti ha di fatto confermato la presenza del Covid. Ma mentre la donna ha contratto il virus in forma leggera, il coniuge ha sin da subito mostrato un quadro clinico più grave, tant’è che si è deciso per il ricovero all’ospedale di Vibo. La degenza è durata qualche giorno, ma stamani si è purtroppo registrato il decesso. Con lui salgono a 11 le vittime da coronavirus nel Vibonese da inizio pandemia.