Sparatoria a San Gregorio d’Ippona: obbligo di dimora per un 46enne

A luglio aveva ottenuto gli arresti domiciliari. Il 7 dicembre scorso è stato condannato a tre anni di reclusione

A luglio aveva ottenuto gli arresti domiciliari. Il 7 dicembre scorso è stato condannato a tre anni di reclusione

Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

Passa all’obbligo di dimora Francesco Gasparro, 46 anni, di San Gregorio d’Ippona. Il gip del Tribunale di Vibo Valentia, Lorenzo Barracco, in ragione dell’attenuazione delle esigenze cautelari ha infatti sostituito la misura degli arresti domiciliari con l’obbligo di dimora nel comune di residenza in accoglimento di un’istanza dell’avvocato Giuseppe Di Renzo. Gasparro era stato ammesso agli arresti domiciliari con il braccialetto elettronico il 29 luglio scorso. Il 7 dicembre scorso, invece, al termine di un processo celebrato con rito abbreviato, è stato condannato alla pena di tre anni e 3mila euro di multa per il reato di tentate lesioni aggravate dall’uso delle armi ai danni di Domenico Grande. Assolto, invece, perché “il fatto non sussiste”, dall’accusa di tentato omicidio ai danni di Egidio Grande, fratello di Domenico.

Informazione pubblicitaria

Sparatoria a San Gregorio d’Ippona, una condanna