Nicotera, sindaco querelato per una foto su Facebook

Il primo cittadino Giuseppe Marasco ha pubblicato sul suo profilo l’immagine della giornalista Enza Dell’Acqua e di suo figlio senza il loro consenso
Il primo cittadino Giuseppe Marasco ha pubblicato sul suo profilo l’immagine della giornalista Enza Dell’Acqua e di suo figlio senza il loro consenso
Informazione pubblicitaria
Il palazzo municipale di Nicotera
Il Comune di Nicotera

Ha pubblicato, sul suo profilo Facebook, uno scatto rubato che ritrae la giornalista nicoterese Enza Dell’Acqua e suo figlio mentre, ignari di chi li sta fotografando, percorrono una via del paese. Per questo motivo il sindaco di Nicotera, Giuseppe Marasco, è stato oggetto di una denuncia-querela presentata ai Carabinieri della locale Stazione dalla stessa giornalista per “illecito trattamento dei dati personali tramite internet e violazione della privacy”. La foto, una volta resa pubblica, ha raccolto una serie di commenti a carattere denigratorio. I soggetti ritratti risultano riconoscibili e il loro volto non è stato oscurato, neppure quello del figlio della giornalista affetto da disabilità. Intento della diffusione dell’immagine, accompagnata dalla didascalia “È più facile fare il censore che rispettare le regole”, era quello di mostrare come la giornalista in quel momento non indossasse la mascherina, con una chiara allusione ad un precedente post in cui era stata la Dell’Acqua ad accusare il primo cittadino, che “al municipio sta senza mascherina”.