Non soccorre l’operaio feritosi cadendo da un albero, denunciato “caporale” nel Vibonese

I carabinieri hanno segnalato all’autorità giudiziaria un 52enne di Rombiolo per sfruttamento del lavoro irregolare e per omissione di soccorso 

I carabinieri hanno segnalato all’autorità giudiziaria un 52enne di Rombiolo per sfruttamento del lavoro irregolare e per omissione di soccorso 

Informazione pubblicitaria

I carabinieri di San Calogero, coadiuvati da quelli di Rombiolo, hanno trovato sul ciglio di una strada, su segnalazione di alcuni passati, un 52enne senegalese regolarmente residente in Italia con un braccio rotto

Lo stesso, subito soccorso da personale del 118, affermava di essere caduto da un albero mentre lavorava, non sapendo però indicare dove, ma menzionando una persona di cui conosceva solo il nome di battesimo. Avviate le indagini, aspettando anche il momento in cui la vittima si riprendeva dall’intervento d’urgenza per la frattura scomposta dell’avambraccio, i carabinieri hanno ricostruito il fatto attraverso la descrizione dei luoghi, arrivando infine a dare un volto al responsabile.

Si tratta di A. F., 52enne di Rombiolo, segnalato all’autorità giudiziariareo non solo per aver sfruttato il lavoro in “nero” del senegalese, ma anche per aver omesso, disumanamente, il suo soccorso e qualsiasi genere di aiuto allorquando lo stesso, lavorando per conto dell’agricololtore, è caduto da un albero.