Al via a Vibo il primo gruppo di sostegno per donne vittime di violenza (VIDEO)

Il progetto pilota presentato nel corso di un convegno tenutosi nella clinica “Villa dei gerani”. Previsti incontri quindicinali 

Il progetto pilota presentato nel corso di un convegno tenutosi nella clinica “Villa dei gerani”. Previsti incontri quindicinali 

Informazione pubblicitaria
L'iniziativa sulla violenza di genere
Informazione pubblicitaria

«La violenza psicologica fa più danni di quella fisica». Così  lo psicologo  Giuseppe Fulginiti  spiega le cicatrici invisibili sulle donne vittime di violenza. Accanto a lui la collega Miryam Frosina, perito del Tribunale di Vibo Valentia e del Tribunale ecclesiastico regionale di Reggio Calabria.  

Informazione pubblicitaria

Insieme organizzeranno terapie di gruppo per curare le donne dalle ferite del corpo e dell’anima. L’avvio dei percorsi collettivi  è stato annunciato nel corso del convegno su violenza e stalking tenutosi nella clinica vibonese “Villa dei gerani”. 

Abusi che stanno dilagando nel nostro Paese e che ogni anno fanno centinaia di vittime. Come Maria Chindamo, l’imprenditrice di Laureana di Borrello, sparita nel nulla il 5 maggio del 2016. Una storia drammatica la sua, raccontata dal fratello Vincenzo che ha intrapreso una battaglia per chiedere verità e giustizia.

Nella sala convegni della clinica privata anche l’avvocato Giovanna Fronte del Foro di Vibo Valentia da sempre accanto alle donne vittime di violenza, che ha sottolineato l’importanza della nascita anche a Vibo Valentia dei gruppi terapeutici che si svolgeranno ogni 15 giorni e che si propongono di mettere a confronto  le esperienze di donne vittime di soprusi per farle uscire dall’isolamento. Consapevoli che solo condividendo il proprio vissuto con altre persone si può trovare la forza di uscire da situazioni dolorose.