Ionadi, approvato il progetto per la riqualificazione di due campi di calcetto

L’annuncio dell’amministrazione comunale che ha licenziato i lavori per un importo di circa 150mila euro. L’intervento prevede il rifacimento del manto erboso, la recinzione, l’illuminazione e la realizzazione degli spogliatoi

L’annuncio dell’amministrazione comunale che ha licenziato i lavori per un importo di circa 150mila euro. L’intervento prevede il rifacimento del manto erboso, la recinzione, l’illuminazione e la realizzazione degli spogliatoi

Informazione pubblicitaria
Il campetto di via Brunelleschi a Vena di Ionadi
Informazione pubblicitaria

È stato approvato nei giorni scorsi il progetto di fattibilità tecnico-economica e definitivo, atto alla rigenerazione con superficie di gioco in erba sintetica di due impianti sportivi esterni di calcio a 5 siti nel comune di Ionadi. L’importo complessivo dei lavori è di 148.700 mila euro. A darne notizia, lo stesso esecutivo dell’Amministrazione guidata da Antonio Arena, composto, oltre che dal sindaco, dagli assessori Giuseppe Lo Bianco, Gabriele Prestia, Nicolina Corigliano e Rosamaria Gullì. 

Informazione pubblicitaria

«La riqualificazione degli impianti sportivi – si spiega in una nota – è stata fortemente voluta dall’intero gruppo di maggioranza ed è stata pensata per entrambi i campi di calcetto presenti sul territorio comunale. L’obiettivo finale è quello di trasformare due campi di calcio a cinque, situati in via Brunelleschi nella frazione Vena e in via Caravizzi, nei pressi degli alloggi popolari, a Ionadi. 

Nello specifico, i lavori che sono previsti nel progetto definitivo riguardano: “il rifacimento ex-novo del manto in erba sintetica, la recinzione, la pubblica illuminazione e la realizzazione degli spogliatoi per entrambi i campi di calcetto”. Nello scritto, viene poi comunicato che il progetto definitivo, “completo di tutti gli elaborati, è stato già trasmesso al Coni per le valutazioni del caso”. 

 

Un passaggio fondamentale per il perseguimento dell’obiettivo di rigenerazione dei due campi di calcio a cinque, che una volta attuato «darà finalmente la possibilità alla comunità di poter usufruire di strutture sportive idonee per i ragazzi che da troppo tempo aspettano di poter giocare in sicurezza nel proprio paese. Infatti – si rimarca – il campo presente nei pressi delle case popolari si presenta in terra battuta, realizzato con mezzi di fortuna, che alle prime piogge diventava un pantano inutilizzabile anche per i ragazzi più appassionati». La nota si conclude con l’annuncio che, a breve, nel corso di una conferenza stampa, «saranno illustrati ulteriori interventi finalizzati alla riqualificazione complessiva del territorio».