Morte di padre Aldo Lamanna a Tropea, parla il fratello: «Non si è suicidato» (VIDEO)

A distanza di quasi due anni ad occuparsi del caso il noto programma “Chi l’ha visto” al quale si sono rivolti i familiari del religioso: «Noi avvertiti quattro ore dopo il dramma». E poi quella “strana” ferita alla testa

A distanza di quasi due anni ad occuparsi del caso il noto programma “Chi l’ha visto” al quale si sono rivolti i familiari del religioso: «Noi avvertiti quattro ore dopo il dramma». E poi quella “strana” ferita alla testa

Informazione pubblicitaria
La morte di padre Aldo Lamanna, il fratello chiede chiarezza
Informazione pubblicitaria

Era il 5 febbraio 2016 quando una tragedia sconvolse Tropea e tutto il Vibonese. Padre Aldo Lamanna, 42 anni, parroco della parrocchia dell’Annunziata, morì dopo essere caduto dalla rupe di Tropea da un’altezza di circa 30 metri. 

Informazione pubblicitaria

Le indagini condotte di carabinieri della locale Compagnia parlarono fin da subito di suicidio: il frate francescano si sarebbe gettato volontariamente al culmine di un grave momento di depressione. Diversi furono i testimoni che, nelle ore successive al dramma, descrissero il religioso come “rabbuiato” e “rattristito”.

Ora, a distanza di quasi due anni, il fratello del sacerdote ha chiesto aiuto al noto programma in onda su Rai3 “Chi l’ha visto?” per far luce sul caso. Antonio non crede alla tesi del suicidio. “Quando ha visto il corpo nella bara ho notato una strana ferita aperta sulla testa di cui nessuno ha parlato e di cui non ci sono foto. Non hanno voluto fare neppure l’autopsia”. E poi la notizia data ai familiari, che vivono a Polistena, quattro ore dopo il dramma. Gli stessi familiari che oggi invocano chiarezza.

Ecco il servizio di “Chi l’ha visto?”

LEGGI ANCHE:

Religioso cade dalla rupe di Tropea e muore sul colpo

Tropea, oggi i funerali di padre Aldo Lamanna

Padre Aldo Lamanna, una morte ancora senza un perché

Padre Aldo Lamanna si è suicidato