Giustizia, l’allarme di Gratteri: “Grave la situazione al Tribunale di Vibo”

Grave carenza di giudici non solo nel settore penale. Invocato un intervento del Consiglio superiore della magistratura

Grave carenza di giudici non solo nel settore penale. Invocato un intervento del Consiglio superiore della magistratura

Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

Nei Tribunali del distretto di Catanzaro c’è “un’emergenza immediata”. E’ quanto affermato stamane dal procuratore di Catanzaro, Nicola Gratteri, nel suo intervento di saluto al neo procuratore generale Otello Lupacchini. Gratteri ha assicurato al neo procuratore generale “la massima collaborazione, nel solco di quanto avvenuto con il predecessore Raffaele Mazzotta”, facendo poi una rapida panoramica sugli organici nel distretto di Catanzaro. 

Informazione pubblicitaria

“Per quanto riguarda gli uffici requirenti – ha affermato Gratteri – ci sono magistrati a sufficienza per lavorare bene. Invece criticità ci sono nei Tribunali, nei quali c’è un’emergenza immediata, anche se so che il presidente Introcaso si sta impegnando a fondo. E’ grave la situazione di Vibo Valentia, e nel 2018 ci sarà grande criticita’ anche a Crotone. E’ urgente – ha sostenuto Gratteri – l’intervento del Csm su Vibo ed è urgente rivedere la geografia giudiziaria”. Gratteri ha quindi rilanciato la sua proposta di istituire i Tribunali distrettuali: “Fin quando non saranno creati – ha concluso il procuratore di Catanzaro – si procederà solo a rattoppi”. Il Tribunale di Vibo Valentia si trova attualmente con gravi carenze di giudici. Oltre al settore penale, che ha visto il trasferimento ad altra sede di diverse toghe, critica rimane soprattutto la sezione Lavoro, con migliaia di cause da smaltire.