La seconda vita di Gaetano, sfuggito ad una morte crudele e salvato da un cittadino a Francica

Ancora un caso di violenza su animali nel Vibonese. Preso a fucilate e lasciato in strada agonizzante, il cane è stato soccorso da un agronomo e curato da un veterinario dell’Asp. L’episodio denunciato ai carabinieri 

Ancora un caso di violenza su animali nel Vibonese. Preso a fucilate e lasciato in strada agonizzante, il cane è stato soccorso da un agronomo e curato da un veterinario dell’Asp. L’episodio denunciato ai carabinieri 

Informazione pubblicitaria
Il cane Gaetano dopo l'intervento
Informazione pubblicitaria

Nel Vibonese ancora un caso di malvagità nei confronti di un animale indifeso. L’ultimo episodio in ordine di tempo è avvenuto a Francica dove un cane è stato bersagliato da colpi d’arma da fuoco, un fucile sembrerebbe. 

Informazione pubblicitaria

Un meticcio affettuoso e docile, adottato dal quartiere “Calata” e a cui i residenti hanno dato il nome di Gaetano. Lo stesso quadrupede era diventato quasi la mascotte del rione: ogni auto riceveva le feste e l’accoglienza di Gaetano che accompagnava i suoi “padroni adottivi” fin sull’uscio delle loro abitazioni. 

Senza contare che era molto amato dai bambini che spesso si intrattenevano con lui a giocare. Almeno fino all’altro giorno quando è stato trovato ferito e terrorizzato dall’agronomo Francesco Maccarone. Dopo averlo immobilizzato, il professionista si è accorto dei tre fori provocati presumibilmente dai pallini di un fucile, che gli avevano quasi tranciato una zampa.  

L’animale è stato, quindi, affidato alle cure del veterinario dell’Asp Filippo Laria che l’ha sottoposto ad un delicato intervento chirurgico. Tra le altre cose, sono stati necessari 25 punti di sutura. Perché si ristabilisca completamente sarà ora necessaria un’altra operazione

Il giovane agronomo, nel contempo, ha sporto denuncia alla Stazione dei Carabinieri e ha allertato l’Enpa, l’Ente per la protezione animali. Scovare i responsabili di un gratuito atto di crudeltà non sarà facile. Resta anche da capire cosa spinge un uomo a compiere gesti così crudeli.  

LEGGI ANCHE:

La tragica fine del cane Birillo, ucciso a colpi d’arma da fuoco a San Costantino Calabro

“Una pedalata per Billy”, Zungri sale in sella in ricordo del cane seviziato e ucciso

“Io sono Billy e mi hanno ucciso, ma ora attenti ai mostri che vi portate dentro”

Cane impiccato ritrovato nel Vibonese, indagano i carabinieri