Scarico di reflui illegale e lavoratori in nero, denunce e sanzioni nel Vibonese

Controlli dei carabinieri: sequestrato un frantoio e multato il titolare di un allevamento di bovini

Controlli dei carabinieri: sequestrato un frantoio e multato il titolare di un allevamento di bovini

Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

Proseguono incessanti i controlli in materia ambientale, sanitaria e di lavoro dei carabinieri della Compagnia di Vibo Valentia fattivamente collaborati dai reparti speciali.

Informazione pubblicitaria

In particolare, il proprietario di un frantoio è stato denunciato dai carabinieri della Stazione di Cessaniti poiché nel corso di uno specifico servizio è stato scoperto uno scarico abusivo di reflui provenienti dall’attività di lavorazione e molitura delle olive in difformità dal previsto processo di spandimento agronomico dei reflui. Il frantoio è stato sequestrato in via preventiva con affidamento in custodia allo stesso titolare.

I carabinieri della Stazione di Sant’Onofrio, coadiuvati dal Nucleo dell’ispettorato del lavoro di Vibo Valentia, dal Nas di Catanzaro e dal Noe di Reggio Calabria hanno invece effettuato un controllo in un allevamento bovini a Stefanaconi all’esito del quale è stata elevata una sanzione ammontante a 3mila euro euro a carico del titolare poiché è stata accertata la presenza di un lavoratore in nero.