Aggressione a Tropea, disposta la scorta per l’architetto Giannini

È questo l’esito della Riunione tecnica di coordinamento delle forze di Polizia straordinaria convocata dal prefetto Giudo Longo dopo i fatti di ieri. Al caso si è interessato anche il ministro dell’Interno Minniti

È questo l’esito della Riunione tecnica di coordinamento delle forze di Polizia straordinaria convocata dal prefetto Giudo Longo dopo i fatti di ieri. Al caso si è interessato anche il ministro dell’Interno Minniti

La Prefettura di Vibo
Informazione pubblicitaria

A seguito all’aggressione perpetrata nella serata di ieri da ignoti, incappucciati, nei confronti del responsabile dell’Area tecnica del Comune di Tropea, architetto Vincenzo Giannini, già oggetto di intimidazioni e sottoposto a vigilanza radiocollegata, si è tenuta, una Riunione tecnica di coordinamento delle forze di Polizia straordinaria, con la presenza del rappresentante della Procura della Repubblica, nell’ambito della quale è stata esaminata la situazione generale dell’ordine e della sicurezza pubblica del comune.

Informazione pubblicitaria

Al termine dell’incontro, il rappresentante del Governo, concordando con le forze di polizia e la Procura della Repubblica di Vibo Valentia, ha disposto la provvisoria istituzione di un servizio di scorta nei confronti del tecnico interessato e il rafforzamento delle attività d’indagine.

Nell’occasione, sono state, altresì, pianificate mirate attività di prevenzione ordinarie e straordinarie sia nel perimetro urbano della città di Tropea, sia nei territori limitrofi. 

Sulla vicenda, il prefetto di Vibo Valentia, Guido Longo, è stato contattato personalmente dal ministro dell’Interno Marco Minniti che si è raccomandato affinché vengano poste in essere tutte le misure necessarie ad assicurare alla giustizia gli autori del gesto criminale e per garantire il massimo supporto al lavoro della Commissione straordinaria nella gestione del Comune di Tropea sul piano dell’affermazione dei valori di legalità, giustizia e trasparenza amministrativa.

Il Comune in questione, infatti, è stato sciolto per infiltrazioni mafiose su proposta del ministro dell’Interno Marco Minniti e, di recente, in fase di ultimo gravame, si è pronunciato il Consiglio di Stato sancendo definitivamente la legittimità dello scioglimento.

LEGGI ANCHE:

Tropea: dirigente comunale aggredito e ferito a bastonate

Aggressione all’architetto Giannini a Tropea, la reazione dell’Ordine: «Non ci faremo intimidire»

‘Ndrangheta: il Comune di Tropea definitivamente commissariato per infiltrazioni mafiose