Custodiva la pistola del defunto marito senza autorizzazione, denunciata donna nel Vibonese

Il ritrovamento dell’arma effettuato dai carabinieri della Compagnia di Serra San Bruno nel corso di una perquisizione domiciliare a Spadola

Il ritrovamento dell’arma effettuato dai carabinieri della Compagnia di Serra San Bruno nel corso di una perquisizione domiciliare a Spadola

Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

I carabinieri della Compagnia di Serra San Bruno, durante un controllo finalizzato alla ricerca di armi e munizioni, hanno eseguito una serie di perquisizioni nel territorio ricompreso tra Spadola e Brognaturo

Informazione pubblicitaria

In particolare, durante una perquisizione domiciliare eseguita nel territorio di Spadola, è stata rinvenuta una pistola calibro 7,65 con 15 munizioni. Dagli accertamenti effettuati dai militari è stato constatato che l’arma, di provenienza lecita, era regolarmente detenuta dal defunto marito della signora alla quale è stata trovata.

La donna, 57 anni, incensurata, è stata perciò deferita all’autorità giudiziaria di Vibo Valentia per la detenzione di armi e munizioni senza le prescritte autorizzazioni e, nel contempo, le munizioni e l’arma sono state sequestrate