Piazza Municipio a Vibo trasformata in parcheggio: la protesta del Forum delle Associazioni (VIDEO)

L’amministrazione comunale invitata a riportare piazza Martiri d’Ungheria ad isola pedonale. Pericoli in caso di sisma e danni per i bambini delle vicine scuole

L’amministrazione comunale invitata a riportare piazza Martiri d’Ungheria ad isola pedonale. Pericoli in caso di sisma e danni per i bambini delle vicine scuole

Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

L’articolo de Il Vibonese.it del 19 gennaio scorso dal titolo “Strisce blu e parchimetri: benvenuti a Vibo, parcheggio sul mare” non ha lasciato indifferente il Forum delle Associazioni vibonesi che, attraverso Bruno Ceravolo, interviene sull’argomento sottolineando come la scelta dell’amministrazione comunale sia “emblematica” della necessità “più di fare cassa anzichè dare un maggior ordine al flusso del traffico nella zona in questione”. 

Informazione pubblicitaria

Concordando con l’inosservanza del rapporto percentuale tra strisce bianche e strisce blu, il Forum delle Associazioni si sofferma quindi sulla mancata valutazione di una scelta diversa per piazza Municipio, “funzionale una volta tanto a garantire una maggiore sicurezza ai cittadini”.

A tal proposito, il Forum delle Associazioni vibonesi fa presente di aver indirizzato una missiva al sindaco ed una al prefetto avente ad oggetto il Piano Comunale di Emergenza – Rischio Sismico ed Idrogeologico. “Anche questa lettera così come le precedenti sei dello stesso tenore – fa rilevare il Forum –  non ha avuto alcuna risposta. Essa prendeva spunto dalle leggera scossa sismica avvertita negli scorsi mesi dalla popolazione vibonese per chiedere l’applicazione, diffusione e messa in pratica del Piano di Emergenza nei suoi più vari aspetti e modalità: segnaletica, attrezzatura delle aree predisposte secondo le varie destinazioni, esercitazioni. Tutto ciò senza dimenticare che il nostro territorio è classificato zona sismica di prima categoria, soggetta a gravi terremoti”. 

Ritornando sulla richiesta di ridestinare piazza Municipio ad isola pedonale, senza traffico e senza parcheggi, il Forum delle Associazioni vibonesi fa poi presente che sulla stessa “insistono diversi istituti scolastici e gli stessi uffici comunali, con un rilevante carico antropico. E se il nostro territorio dovesse essere interessato da un evento sismico prefigurato dallo stesso Piano? Ognuno di noi può immaginare gli effetti disastrosi sulla popolazione e sulle cose nel caso di una tale calamità. Così come è altrettanto facile ipotizzare la difficoltà, se non l’impossibilità, di prestare soccorso agli occupanti dei suddetti edifici per via dell’intasamento delle strade e del luogo medesimo, senza contare il panico generato da un tale evento. Come potrebbero transitare infatti le ambulanze, i vigili del fuoco, le forze di polizia o la stessa protezione civile, tenuti a prestare i primi ed urgenti soccorsi dal momento che il percorso risulterebbe ostacolato anche e soprattutto dalle auto in sosta?

Quanto basta ed avanza perché l’amministrazione possa cambiare rotta e far tornare piazza municipio isola pedonale, libera da auto in sosta o in transito. Ma se non bastasse, altre ragioni rafforzano tale richiesta. Infatti uno studio scientifico sui rischi indotti dall’inquinamento da polveri sottili, a loro volta correlati alle emissioni delle auto, ha dimostrato una maggiore vulnerabilità per i bambini e ciò con una maggiore incidenza rispetto ad altri fattori negativi ambientali.

Va anche segnalato un interessante articolo su La Stampa Salute dal titolo: “L’inquinamento fa danni sul cervello dei bambini”. Dallo studio spagnolo citato dal giornale emerge che lo sviluppo cognitivo rallenta negli alunni delle scuole elementari delle aree più inquinate.

Si riporta infine quanto dichiarato dal sindaco di Londra in una intervista al Times: Le automobili dovrebbero essere vietate nelle strade vicino alle scuole per ridurre l’inquinamento e si dovrebbe costringere i genitori a far camminare i bambini fino a scuola. 

Detto questo, senza voler entrare nelle strettoie prettamente scientifiche e senza dimenticare che l’inquinamento atmosferico incide già notevolmente sulla salute di tutti noi, riteniamo – spiega il Forum delle Associazioni – che una maggiore tutela vada comunque riservata ai bambini ed agli adolescenti. Sulla base di tali valide argomentazioni, dettate da ragioni di sicurezza e di salute, che l’amministrazione dovrebbe fare proprie, chiediamo alla stessa il ripristino dell’isola pedonale in piazza Municipio, vietando ogni tipo di parcheggio e di circolazione di veicoli a motore. 

L’amministrazione dovrebbe fare cassa, invece, multando le auto parcheggiate sui marciapiedi che impediscono il normale transito ai pedoni, compreso alle mamme con i passeggini o  agli invalidi con le carrozzelle, ed anche applicando le dovute sanzioni alle automobili in doppia fila che fanno da imbuto ad un traffico già di per se congestionato”. 

LEGGI ANCHE:

Strisce blu e parchimetri: benvenuti a Vibo, “parcheggio sul mare” (VIDEO)

Strisce blu a Bivona, per il Pd è «Una scelta fuori luogo»

Vibo, se anche la Municipale parcheggia sulle strisce…

I parchimetri “sbarcano” a Vibo Marina, il disappunto di commercianti e residenti (VIDEO)