Concessioni cimiteriali in scadenza a Vibo, il Comune emana le disposizioni per il rinnovo

 

Variano le quote dovute dai cittadini per ottenere le proroghe per 10, 20 e 30 anni. In caso di inadempienza l’assegnazione si intenderà decaduta

 

Variano le quote dovute dai cittadini per ottenere le proroghe per 10, 20 e 30 anni. In caso di inadempienza l’assegnazione si intenderà decaduta

Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

 «In una più ampia politica della riorganizzazione dei servizi alla cittadinanza, novità importanti si registrano nella gestione dei servizi cimiteriali a Vibo Valentia. Infatti, nei giorni scorsi, il dirigente di settore, Filippo Nesci, ha emesso un avviso pubblico relativo alla scadenza delle concessioni cimiteriali. Cosa rilevante è che il mancato rinnovo da parte degli interessati comporta la decadenza dell’assegnazione».

Informazione pubblicitaria

A riferirlo in una nota è il Dipartimento n. 2, settore 4, Ufficio casa e politiche abitative del Comune di Vibo Valentia. Contestualmente si rendono noti i costi del rinnovo delle concessioni. Gli stessi, informa il Comune, «variano e sono stati stabiliti nelle misure che seguono: 10 anni 284.05 euro; 20 anni 568.10 euro; 30 anni 852.15 euro».

Nel dettaglio, si rende noto che: «Risultano scadute le concessioni rilasciate a decorrere dal periodo ottobre 1983 e fino a dicembre 2017; che i concessionari e/o loro aventi titolo possono richiedere il rinnovo della concessione per la medesima salma, per un periodo di ulteriori anni 10-20-30; che la durata della concessione rinnovata decorre dalla data di scadenza della precedente concessione ventennale o trentennale; che la concessione viene rinnovata previo pagamento della tariffa in vigore approvata con determinazione Dirigenziale del Settore 1 Affari Generali. n. 63 del 03.02.2004».

E ancora, il Comune informa che, il mancato rinnovo comporta la decadenza dalla concessione; trascorsi 60 giorni dal presente avviso senza che nessuno dei possibili interessati abbia dato notizie in merito alla volontà di rinnovo, l’amministrazione comunale procederà a liberare la sepoltura e a collocare i resti mortali nell’ossario cimiteriale. Il Comune informerà i concessionari e/o i loro aventi titolo mediante l’apposizione su ciascun loculo di apposito cartellino».

LEGGI ANCHE:

Nuovi orari al cimitero di Vibo, il Comitato non ci sta: «Negato il diritto di far visita ai propri cari»