Tropea in piazza per l’architetto Giannini, Libera e Nesci (M5S) in prima fila

L’associazione antimafia: «Il tempo delle parole è finito». L’esponente pentastellata: «Unire le coscienze civili per il bene della città» 

L’associazione antimafia: «Il tempo delle parole è finito». L’esponente pentastellata: «Unire le coscienze civili per il bene della città» 

Informazione pubblicitaria
La manifestazione di Tropea
Informazione pubblicitaria

Risposta democratica e civile alla barbara aggressione perpetrata da ignoti ai danni dell’architetto Vincenzo Giannini (responsabile dell’Ufficio tecnico comunale di Tropea), la manifestazione che ha portato in piazza decine di cittadini ieri nella cittadina tirrenica ha incassato anche il sostegno dell’associazione Libera e della parlamentare Dalila Nesci.

Informazione pubblicitaria

«Eravamo a Tropea – spiega Libera – per dimostrare vicinanza e solidarietà all’architetto Vincenzo Giannini, per il vile e barbaro atto subito. Di fronte al Municipio della città sciolto per infiltrazioni mafiose, abbiamo rivendicato il diritto di riappropriarci dei nostri spazi democratici facendo leva e alimentando il nostro senso di appartenenza ad una città che non vuole abbassare la testa. Ma il tempo delle parole è finito, ogni uomo e ogni donna deve agire con responsabilità e coscienza nella propria quotidianità per vedere davvero i germogli di un cambiamento».

Dalila Nesci ha, nell’occasione, chiamato a raccolta i suoi concittadini per un’iniziativa pubblica prevista il prossimo sabato 3 febbraio, alle ore 18, nell’ex sala udienze del tribunale locale in via Francesco Barone. Nell’occasione, fa sapere, presenterà il suo progetto per «unire la coscienze civili, i giovani, i professionisti, i rappresentanti del volontariato e dell’impegno laico e religioso attorno alla necessità di difendere Tropea dalla penetrazione criminale, di riprendere la vita democratica e di spendere le energie e le risorse dei singoli per il bene comune». 

La deputata tiene tuttavia ad escludere la sua candidatura a sindaco per le prossime amministrative, non essendo consentita dalle regole cinquestelle. Ciononostante, Nesci mira a «sensibilizzare la parte sana della comunità tropeana, preponderante, per avviare un percorso più civico che politico, che non ha scopi elettorali ma punta a costruire consapevolezza e aggregazione».

LEGGI ANCHE:

Tropea scende in piazza per l’architetto Giannini, risposta civile a barbarie e indifferenza

Tropea: dirigente comunale aggredito e ferito a bastonate

Aggressione all’architetto Giannini a Tropea, la reazione dell’Ordine: «Non ci faremo intimidire»

Aggressione a Tropea, disposta la scorta per l’architetto Giannini

Aggressione a Tropea, la reazione dei commissari: «I cittadini scelgano da che parte stare»

Aggressione a Tropea, reazioni indignate e attestati di solidarietà per l’architetto del Comune

Tropea, dopo l’aggressione parla l’architetto Giannini: «Stupito dal calore ricevuto» (VIDEO)