mercoledì,Giugno 16 2021

Vaga per Vibo impaurita e senza soldi, i poliziotti le pagano l’alloggio

Una donna italiana di origini ucraine, residente a Cologno Monzese, è scoppiata in lacrime davanti agli agenti raccontando di essere arrivata in città per una promessa di lavoro poi disattesa

Vaga per Vibo impaurita e senza soldi, i poliziotti le pagano l’alloggio

Nella tarda serata di ieri, due equipaggi della Squadra Volante della Questura di Vibo Valentia sono intervenuti per la segnalazione di una donna che, con atteggiamento smarrito, vagava per le vie del centro tra pioggia e freddo. Alla vista degli agenti, la donna, italiana di origini ucraine, residente a Cologno Monzese, è scoppiata in lacrime, raccontando di essere arrivata in città dopo aver speso gli ultimi risparmi perché, rimasta vedova, aveva ricevuto una promessa di lavoro e di alloggio da parte di alcuni conoscenti del posto.

Al suo arrivo a Vibo Valentia, questi ultimi si sarebbero resi irreperibili, lasciando la donna da sola, senza disponibilità economiche per pagarsi il biglietto di ritorno, per cenare o per pagarsi un alloggio per la notte.

Gli agenti intervenuti, profondamente dispiaciuti per la drammatica situazione, si sono offerti di pagarle una sistemazione temporanea presso una struttura cittadina, il cui gestore si è subito impegnato per trovare alla giovane vedova un posto di lavoro. La triste vicenda si è così conclusa con grande emozione da parte della signora, che, tra le lacrime, ha manifestato la sua gratitudine ai suoi “angeli in divisa”.

Articoli correlati

top