giovedì,Maggio 6 2021

Cimitero di Bivona, il degrado incalza: erbacce, cornicioni che crollano e opere edili mai finite

Sembra che a nulla servano le continue lamentele dei cittadini della frazione di Vibo Valentia, costretti a districarsi tra rifiuti e incuria

Cimitero di Bivona, il degrado incalza: erbacce, cornicioni che crollano e opere edili mai finite

Qualcuno ha affermato che il culto dei morti misura il grado di civiltà di un popolo e i cimiteri, da sempre, sono lo specchio esatto del mondo dei vivi, dei loro valori e del loro modo di esistere.

Le strutture cimiteriali occupano ormai un posto non secondario sulla stampa vibonese, certamente non per esaltarne il ruolo di importanti luoghi del ricordo, della fede, della pietà cristiana ma per documentare, al contrario, situazioni di abbandono, di degrado, di assenza di decoro e, a volte, anche episodi di attività illecite o addirittura turpi.

Il cimitero di Bivona è uno dei luoghi dei quali si è spesso dovutaoccupare la cronaca per descriverne episodi poco edificanti, primo fra tutti la presenza di ben 34 loculi anonimi in cui sono stati tumulati i corpi di migranti deceduti in mare e trasportati poi nel porto di Vibo Marina. Tombe senza lapidi, senza fiori, senza nome, se si esclude quello di ragazzo nigeriano del quale viene riportata solo la data di morte.

Nella struttura si accede attraverso una scalinata che non lascia la possibilità di entrare ai portatori di handicap. All’esterno i cittadini sono costretti a lasciare le loro auto sul ciglio di una strada in piena curva in quanto non esiste un’area di parcheggio. All’interno, le erbacce ormai invadono i viali lasciati privi di pulizia, mentre l’assenza di manutenzione della struttura, recentemente, ha provocato il crollo di un cornicione, come documenta l’immagine.

Alle spalle del cimitero si intravede lo scheletro di quello che avrebbe dovuto costituire un ampliamento della struttura, rimasta anche questa un’opera incompiuta.

Proteste e segnalazioni si rincorrono sui social ma finora si sono rivelati inutili. Una situazione che va avanti da anni e che peggiora sempre di più.

Articoli correlati

top