Droga: vibonese fermato a Rosarno, arresto convalidato

Il gip del Tribunale di Palmi dispone l’obbligo di presentazione quotidiana alla polizia giudiziaria

Il gip del Tribunale di Palmi dispone l’obbligo di presentazione quotidiana alla polizia giudiziaria

Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

Convalidato dal gip del Tribunale di Palmi, Barbara Borelli, l’arresto di Rocco Foti, 36 anni, di Vibo Valentia, fermato il 5 febbraio scorso alla stazione ferroviaria di Rosarno con all’interno della giacca 90 grammi di marijuana. 

Informazione pubblicitaria

Rocco Foti, all’atto del controllo, ha dichiarato alla polizia che la sostanza stupefacente in suo possesso era per uso esclusivamente personale. Il giudice, tuttavia, vista la quantità non indifferente di marijuana rinvenuta, non ha creduto a tale versione convalidando l’arresto per la presenza dei gravi indizi di colpevolezza.

Quale misura cautelare adeguata ai fatti in contestazione, il giudice ha disposto per Rocco Foti l’obbligo di presentazione quotidiana alla polizia giudiziaria, che è stato così scarcerato in accoglimento delle argomentazioni dell’avvocato Salvatore Sorbilli. Il pm aveva chiesto la custodia in carcere. 

Dovrà rispondere di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente. 

Foti, solo pochi giorni fa, era rimasto coinvolto in un altro episodio di cronaca a Vibo Marina, allorquando era stato ferito con il calcio di una pistola da un altro pregiudicatoLuciano Macrì, che aveva esploso anche dei colpi di pistola perché infastidito dai suoi schiamazzi in strada.   

LEGGI ANCHE:

Sparatoria nel quartiere Pennello di Vibo Marina, un arresto e un ferito

Far West al Pennello: Macrì ha sparato dal balcone infastidito da schiamazzi in strada