Credito sulla convenzione di segreteria, Tar condanna il Comune di Pizzoni

Accolto il ricorso del Comune di Mongiana. L’accordo fra i due enti locali era stato stipulato nel 2010

Accolto il ricorso del Comune di Mongiana. L’accordo fra i due enti locali era stato stipulato nel 2010

Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

Accolto dalla prima sezione del Tar il ricorso del Comune di Mongiana contro il Comune di Pizzoni. Quest’ultimo dovrà pagare in favore del primo la somma di 6.965,42 euro, oltre interessi dalla domanda fino all’effettivo soddisfo, oltre alle spese competenze ed onorari (400 euro), cpa ed Iva.

Informazione pubblicitaria

La controversia risolta ora dai giudici amministrativi è relativa ad un credito che trova titolo in un accordo scritto tra i due Comuni. Si tratta in particolare di una convenzione di segreteria stipulata tra il Comune ricorrente e quello resistente in data 15 novembre 2010. Altra prova scritta valutata positivamente dal Tar è la deliberazione del Consiglio comunale di Pizzoni del 21 giugno 2012, nonché sul piano di riparto finanziario delle spese sostenute dal Comune di Mongiana nel 2012 trasmesso in data 16 marzo 2015.

Per tali motivi, il Tar con decreto del presidente della prima sezione ha ordinato al Comune di Pizzoni il pagamento in favore del Comune di Mongiana della somma dovuta, oltre agli interessi dalla domanda fino all’effettivo soddisfo nel termine di 40 giorni dalla notificazione del decreto, con l’avvertenza che nel medesimo termine potrà essere proposta opposizione e in difetto si procederà ad esecuzione forzata.