Briatico: revoca licenza al “Costa Azzurra”, il Tar accoglie il ricorso

I giudici amministrativi sospendono l’ordinanza di chiusura del Comune e invitano l’ente a riesaminare l’istanza della struttura alberghiera

I giudici amministrativi sospendono l’ordinanza di chiusura del Comune e invitano l’ente a riesaminare l’istanza della struttura alberghiera

Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

Sospesa l’ordinanza di chiusura dell’attività ricettiva alberghiera dell’hotel ristorante “Costa Azzurra” emessa dal Comune di Briatico nel novembre scorso. La prima sezione del Tar di Catanzaro ha infatti accolto il ricorso e la richiesta di sospensiva, di Maria Rosa Trimboli contro il Comune che nel novembre scorso ha revocato alla struttura la licenza rilasciata il 6 novembre del 1996.

Informazione pubblicitaria

Per i giudici il provvedimento è idoneo a incidere sull’attività imprenditoriale svolta dalla ricorrente e “risulta fondato su un sopralluogo effettuato nel momento in cui l’albergo era chiuso e in relazione al quale ne è contestato l’avviso”. Da qui la sospensione del provvedimento impugnato con rinvio al Comune di Briatico per un riesame dell’istanza della ricorrente.

Maria Rosa Trimboli era difesa dagli avvocati Angelo Terranova e Gabriele Polistena.

LEGGI ANCHE: 

Tar conferma revoca Scia del Comune di Briatico a cinque alberghi che ospitano i migranti

Briatico, dalla vendita del calendario storico nuovi fondi per il restauro della chiesa

Comune Briatico: nominato il nuovo responsabile dell’Urbanistica