martedì,Settembre 28 2021

Scuole chiuse anche a Serra, Simbario e Spadola: i sindaci resistono al Tar

Molti Comuni vibonesi stanno adottando ordinanze che prevedono l’obbligo della Dad nonostante la decisone in senso contrario del Tribunale amministrativo. Il plauso di Spirlì: «Si aggiungeranno altri sindaci»

Scuole chiuse anche a Serra, Simbario e Spadola: i sindaci resistono al Tar

Non solo Capistrano. Sono diversi i Comuni vibonesi che in queste ore stanno adottando ordinanze di chiusura delle scuole, che nei fatti contraddicono la decisione del Tar Calabria, che ha sospeso in via cautelativa il provvedimento regionale che disponeva la Dad fino al 21 marzo.

In altre parole, le scuole da domani dovrebbero riaprire, salvo decisioni in senso opposto adottate dai sindaci, massima autorità in materia di salute e incolumità pubblica. Ed è quello che sta avvenendo nel Vibonese, dove a restare chiuse saranno anche le scuole di Serra San Bruno (solo istituti superiori fino al 20 marzo), Simbario e Spadola (in entrambi l’ordinanza riguarda solo la scuola media, con Dad fino al 13 marzo).

Ordinanze che stanno galvanizzando il presidente facente funzioni della Calabria, Nino Spirlì, che dal suo profilo social non ha fatto mancare il suo plauso: «Decine di sindaci, di ogni appartenenza politica, già stasera, hanno firmato altrettante ordinanze di chiusura delle scuole, per confermati contagi da Covid-19. Nei prossimi giorni, temo, potrebbero aumentare. Mi chiedete di intervenire ancora: lo farò col Governo!».

top