domenica,Settembre 19 2021

Vaccini a Nicotera, è caos. L’Udicon: «150 anziani convocati allo stesso orario»

Il responsabile zonale Andronaco denuncia: «Momenti di tensione e assembramenti hanno indotto molti ultraottantenni a tornare a casa senza vaccino». Il Comune: «Bella giornata con qualche difficoltà»

Vaccini a Nicotera, è caos. L’Udicon: «150 anziani convocati allo stesso orario»

«Una mattinata molto difficile quella di oggi, sabato 13 marzo, vissuta dai circa 150 cittadini oltraottantenni di Joppolo, Nicotera e Limbadi, comuni del Vibonese, in fila per la vaccinazione anti-coronavirus presso i locali della guardia medica di Nicotera. Mattinata complicata e caotica “grazie” alla totale inefficienza e disorganizzazione nella programmazione e la relativa gestione degli appuntamenti». La denuncia arriva dal responsabile zonale dell’Udicon Pasquale Andronaco che, «raggiunto da numerose segnalazioni», si è recato personalmente sul posto per accertarsi della grave situazione.

«Un numero spropositato di anziani già dalle prime ore della mattina, tutti con lo stesso orario di appuntamento: le 11. È stata la prima sorpresa – afferma Andronaco – con momenti di tensione e assembramenti pericolosi. Un caos totale che ha portato molti cittadini alla decisione di desistere, dopo ore e ore di attesa, e tornare a casa, senza aver fatto il vaccino».

«Disagi e proteste evitabili»

«Caos, disagi e proteste sicuramente evitabili – prosegue il referente dell’Unione dei consumatori –  se si fosse optato non con una sede unica vaccinale. Questa sovrapposizione dovuta alla convocazione per lo stesso orario, ha rallentato il flusso degli ultraottantenni che, ricevuto il vaccino, venivano tenuti nell’ambulatorio per il tempo necessario per assicurarsi dell’assenza di eventuali effetti collaterali immediati, creando ulteriori rallentamenti nella somministrazione del vaccino. E così oggi è stato il primo giorno da bollino rosso dell’avvio della campagna vaccinale. Si è creato un vero e proprio “imbuto” con centinaia di persone, che fin dalle 9 del mattino accompagnavano i propri anziani in lista per la prima somministrazione».

Prosegue Andronaco: «Tempi lunghissimi di attesa, riferiscono i presenti, ma soprattutto anziani, anche 90enni, costretti ad aspettare e non sempre con un posto per sedersi. Il sistema organizzativo è stato messo a dura prova. Ci siamo trovati a dover assistere – riferisce il responsabile zonale – alle decine e decine di lamentale da parte di accompagnatori di anziani prenotati ma obbligati a lunghissime e stremanti attese. Abbiamo dovuto prendere atto con rammarico che la gestione organizzativa del Centro di Vaccinazione nel suo primo giorno di funzionamento ha mostrato evidenti inadeguatezze logistiche che hanno creato significativi disagi alle persone che erano state convocate per effettuare la vaccinazione» conclude Andronaco, che precisa: «nel ribadire il più sincero ringraziamento e apprezzamento ai medici ed tutti coloro che operano nel servizio sanitario e Prociv, in condizioni straordinarie e indubbiamente difficili, la disponibilità dell’ Udicon con le sedi zonali presenti nei territori interessati, di mettere a disposizione ogni risorsa, al fine di garantire ai cittadini un efficiente servizio e realizzare nel più breve tempo possibile e senza ulteriori disagi il piano vaccinale».

Il Comune: «Bella giornata con qualche difficoltà»

Di tenore diametralmente opposto il giudizio del Comune nicoterese guidato dal sindaco Pino Marasco: «Oggi – si legge in un commento – per Nicotera è stata una bella giornata, grazie alla collaborazione dell’Asp di Vibo,  che ha invitato presso il nostro ospedale un gruppo di operatori sanitari composto da medici, infermieri e amministrativi – ai medici di famiglia dottori  Grasso, Sesto, Corso, La Rosa, Galasso, Montalto, Teramo, Nicolino e tutti i volontari della Prociv coordinati dal presidente Nicola La Valle, siamo riusciti a portare a termine con successo – anche se con qualche prevedibile difficoltà – la campagna di vaccinazione per i primi 128 ultraottantenni nicoteresi. Per questa bellissima pagina della sanità nicoterese, da parte dell’Amministrazione comunale possano giungere i più vivi complimenti e ringraziamenti ai sopracitati protagonisti, per quanto fatto per i nostri anziani cittadini».

Articoli correlati

top