sabato,Maggio 8 2021

Delitto Palmieri a Paravati, rito abbreviato per il cugino

L’altro imputato opta invece per il rito ordinario ma sul suo rinvio a giudizio si deciderà a luglio. La vittima uccisa da un colpo partito accidentalmente nel corso di una lite

Delitto Palmieri a Paravati, rito abbreviato per il cugino
Il luogo in cui è stato ucciso Francesco Palmieri

Rito abbreviato per Nicola Polito, 34 anni, di Paravati di Mileto, rito ordinario invece per Pasquale Evolo, 53 anni, pure lui di Paravati. Si è conclusa così l’udienza preliminare dinanzi al gup del Tribunale di Vibo Valentia, Francesca Del Vecchio. Sono entrambi accusati dell’omicidio di Francesco Palmieri, ucciso l’1 aprile dello scorso anno con un colpo di fucile a Paravati. I reati contestati sono quelli di cooperazione in delitto colposo, morte come conseguenza di altro delitto e omicidio colposo. Entrambi gli indagati sono ritenuti responsabili di aver determinato la morte di Palmieri con un colpo di fucile calibro 12 in testa. Il Ris di Messina è riuscito ad isolare dal fucile in sequestro i profili genetici di entrambi gli indagati. Il delitto sarebbe maturato al termine di un regolamento di conti per ragioni di droga: un debito di poche decine di euro. I due indagati, nel corso di una colluttazione, avrebbero fatto esplodere una cartuccia dal fucile che Polito aveva portato con sé. Quest’ultimo avrebbe atteso l’arrivo di Evolo e Palmieri imbracciando il fucile ed Evolo, alla vista dell’arma, lo avrebbe assalito per strappargliela. In quel frangente è però partito il colpo che ha determinato il decesso di Palmieri (cugino di Polito) che stava assistendo, inerme, allo scontro. Per decidere in ordine al rinvio a giudizio di Pasquale Evolo si tornerà in aula il 5 luglio prossimo. I familiari della vittima si sono costituiti parti civili con gli avvocati Giuseppe Monteleone e Antonio Porcelli. Nicola Polito è difeso dall’avvocato Salvatore Sorbilli, mentre Pasquale Evolo è assistito dall’avvocato Filippo Accorinti. L’accusa è rappresentata dal procuratore Camillo Falvo e dal pm Concettina Iannazzo.

LEGGI ANCHE: Delitto Palmieri, decisivo lo stub sul cugino e su due giovani di Paravati

Delitto Palmieri a Paravati, Polito ritorna in carcere

Omicidio Palmieri a Paravati, fermato il cugino della vittima

top