Furti al Tribunale di Vallo della Lucania, arrestato un vibonese

Il 63enne rubava i portafogli dalle borse degli avvocati sia nelle aule di udienza che negli uffici

Il 63enne rubava i portafogli dalle borse degli avvocati sia nelle aule di udienza che negli uffici

Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

I carabinieri della Compagnia di Vallo della Lucania, coordinati dal capitano Mennato Malgieri, hanno tratto in arresto per furto aggravato, M. A. 63 anni, originario di Vibo Valentia ma di fatto domiciliato a Prignano Cilento. Da alcuni giorni al Tribunale di Vallo della Lucania, si erano verificati una serie di furti, che venivano compiuti nelle aule delle udienze ed a volte anche negli uffici. Numerose le denunce ricevute dai carabinieri da parte di avvocati, impiegati o semplici utenti del Tribunale. Ma un servizio predisposto per porre fine agli atti predatori, ha portato all’arresto in flagranza di M.A. proprio nel mentre si accingeva a rubare l’ennesimo portafogli dalla borsa di un avvocato. I militari dell’Arma, infatti, dopo aver notato che con fare sospetto il 63enne si aggirava all’interno delle aule hanno iniziato a pedinarlo attendendo il passo falso. Dopo averlo perquisito, è stato recuperato il portafogli dell’ignara vittima appena rubato e, da un’attenta ispezione dei locali del Tribunale sono stati rinvenuti altri cinque portafogli contenenti ancora tutti i documenti e le carte di credito. Il vibonese M.A. dopo le formalità di rito, è stato accompagnato nel carcere di Vallo della Lucania.

Informazione pubblicitaria