Carattere

Individuato il presunto autore del ferimento di un 46enne. Lite per futili motivi legata a discussioni fra vicini di casa e agli schiamazzi dei bambini che giocavano sul pianerottolo

Cronaca

E' giunta in serata alla centrale operativa della Compagnia carabinieri di Tropea una telefonata nella quale veniva riferito ai militari che poco prima, in via Togliatti a Rombiolo, un uomo aveva accoltellato un vicino di casa. I carabinieri, giunti sul posto, hanno identificato la vittima, un uomo di 46 anni, G. C., di Presinaci che ha fornito le prime indicazioni sull’autore dell’insano gesto e sulle motivazioni. Dopo pochissimi minuti, lo stesso aggressore, Raffaele La Rosa, 50enne del posto, non solo si è assunto la responsabilità del gesto ma ha dichiarato anche che la causa scatenante del litigio tra i due vicini sarebbe stata la lamentela, da parte dell’uno, riguardo al rumore che facevano i figli dell’altro mentre giocavano nel pianerottolo. La vittima, che presentava due grossi squarci alla faccia ed all’addome, controllato da personale dell’ospedale di Vibo Valentia, è stato operato e sarebbe fuori pericolo, nonostante abbia perso parecchio sangue. Raffaele La Rosa, che pure si è ferito alla mano con l’arma utilizzata per il delitto, un coltello a serramanico, dopo essere stato sottoposto alle cure dei medici dell’ospedale di Tropea è stato accompagnato nella sede della Compagnia carabinieri di Tropea dove è stato dichiarato - dal personale del Nucleo Operativo e Radiomobile - in arresto per l’ipotesi di reato di tentato omicidio. Si trova attualmente rinchiuso nel carcere di Vibo Valentia.

LEGGI ANCHE:

Lite nel Vibonese sfocia nel ferimento con un coltello di un 46enne

Seguici su Facebook