domenica,Settembre 26 2021

«Cimiteri aperti due volte a settimana»: dalle frazioni si leva la protesta contro il Comune

La giovane attivista di Portosalvo Ilenia Iannello si rivolge al sindaco affinché riveda gli orari. «A Vibo si può accedere da lunedì a domenica: è un’evidente disparità» afferma

«Cimiteri aperti due volte a settimana»: dalle frazioni si leva la protesta contro il Comune
Il cimitero di Bivona

Gli orari di apertura dei cimiteri del comune di Vibo Valentia tornano di stretta attualità. A porre la questione è Ilenia Iannello, giovane attivista di Portosalvo, già protagonista di numerose battaglie in tema ambientale e di iniziative di solidarietà durante l’emergenza Covid.

Ora interviene per segnalare le difficoltà dei residenti delle frazioni nel fare visita ai propri cari a causa di orari di apertura quantomeno risicati. «Per quanto sia una questione per la quale molti cittadini provano da tempo indignazione e per la quale altrettanti cittadini hanno pubblicamente espresso biasimo, non è purtroppo ancora risolta. Mi riferisco agli orari di apertura dei cimiteri nel comune di Vibo Valentia. Anzi, più che agli orari forse è opportuno dire ai giorni» afferma Iannello in premessa.

Quindi annota: «purtroppo, duole constatare che coloro che vogliono andare a fare visita ai propri cari defunti che riposano nei cimiteri di alcune frazioni del comune di Vibo Valentia, siano costretti a farlo solo due giorni alla settimana. Infatti, se al cimitero di Vibo Valentia è possibile far visita ai propri defunti da lunedì a domenica, ai cimiteri di Longobardi, Bivona, Vena Superiore, Vena Inferiore e Triparni è possibile solo due giorni a settimana. Questi dati è possibile scorgerli visionando l’apposito documento pubblicato sul sito del comune all’indirizzo http://www.comune.vibovalentia.vv.it/_ns/sites/default/files/ORARIO%20%20CIMITERO%20VIBO%202020.pdf»

Per Ilenia Iannello: «É disdicevole anche solo pensarla una cosa del genere, figuriamoci renderla una cosa concreta mediante un’ordinanza (ormai di vecchia data). É infatti il sindaco, mediante appunto un’ordinanza, ad avere il compito di stabilire il calendario giornaliero delle visite cimiteriali. É allo stesso sindaco che noi cittadini ci sono rivolgiamo, chiedendo le ragioni di questa evidente disparità di trattamento, perché di questo si tratta».

La giovane cittadina di Portosalvo quindi segnala: «sono stata contattata da una signora, la quale mi ha chiesto se fosse possibile fare qualcosa, dato il suo desiderio di far visita al padre in occasione del suo compleanno, giorno in cui il cimitero di Bivona è però chiuso.  Per quanto ci si possa armare di buona volontà, cambiare questa situazione spetta però al sindaco. Chiediamo allora spiegazioni e lo facciamo pubblicamente e, poiché le stesse non bastano, chiediamo soprattutto che i giorni calendarizzati siano uguali a livello quantitativo per tutti i cimiteri del Comune. Se la motivazione alla base di questa oggettiva disparità è data dall’assenza di addetti alla custodia, ricordiamo che vi è chi usufruisce del reddito di cittadinanza e potrebbe così essere chiamato a rendersi utile. La risoluzione di questo problema non solo è utile al fine di garantire un uguale trattamento per tutti i cittadini, ma si rende altresì doverosa in considerazione degli assembramenti che si creano nei due giorni di apertura previsti».

Articoli correlati

top