sabato,Maggio 15 2021

L’ex tentò di ucciderla dandole fuoco, a Rositani il Premio pace e solidarietà

L’iniziativa voluta dai padri domenicani si concretizzerà il 29 aprile nel locale Santuario. Un altro riconoscimento verrà tributato alla memoria di Maria Chindamo

L’ex tentò di ucciderla dandole fuoco, a Rositani il Premio pace e solidarietà
Maria Antonietta Rositani

Soriano Calabro premia Maria Antonietta Rositani, mamma 43enne di Reggio Calabria sopravvissuta il 12 marzo 2019 al tentativo di omicidio da parte del suo ex marito. L’iniziativa si inserisce nella IV edizione del Premio della pace e della solidarietà “Santa Caterina da Siena- Soriano Calabro” e viene tributato nella sezione “Donne del nostro tempo”.

Il tentato omicidio e le tappe della rinascita

Dopo il calvario di oltre duecento interventi chirurgici è tornata a casa, in attesa dello sviluppo del processo di appello nei confronti di Ciro Russo e chiede una giusta condanna in nome di tutte le donne che hanno sofferto, patiscono o sono morte per mano di chi diceva di amarle.

Il premio alla Rositani

Il riconoscimento, assieme a quello della sezione “in memoria” a Maria Chindamo (imprenditrice di Laureana di Borrello scomparsa), sarà consegnato giovedì, 29 aprile alle ore 17.30 presso il Santuario di San Domenico a Soriano Calabro.

L’iniziativa, fortemente voluta dai padri domenicani, è nel segno della continuità a quanto Papa Francesco invita a fare: «Vivere le fragilità, il peccato, le ingiustizie nella luce del Risorto, per reinventare la propria umanità». Perché, come più volte affermato da Maria Antonietta: «L’amore non lascia mai lividi sul corpo, non offende».

Articoli correlati

top