domenica,Giugno 20 2021

Tropea, lo stilista Greco e il regista Calopresti raccontano la moda in un cortometraggio

Spazio alla bellezza, da quella paesaggistica a quella degli abiti del fashion designer. Le sue creazioni sfileranno per le vie della Perla del Tirreno. Nel corso dell’evento, omaggio anche al poeta Dante Alighieri

Tropea, lo stilista Greco e il regista Calopresti raccontano la moda in un cortometraggio
Tropea, immagine panoramica

Ciak di moda a Tropea, nel borgo più bello d’Italia. Il fashion designer Claudio Greco e il regista Mimmo Calopresti raccontano la moda in un cortometraggio. Le riprese inizieranno domenica 23 maggio e attraverso immagini e testimonianze, lo stilista ripercorrerà le tappe più significative della sua carriera. Amore per il bello e per la qualità ma anche tanta passione hanno caratterizzato negli anni la vita e le creazioni di Greco.

L’amore per la moda

Sarà il regista Calopresti, reduce dal successo cinematografico “Aspromonte – La terra degli ultimi” a raccontare l’artista, grazie ad una troupe di tecnici che dalla Capitale raggiungeranno i suggestivi vicoli tropeani. «In questo anno così cupo a causa del Covid-19, ho passeggiato molto nel viale dei ricordi e mi sono rivisto bambino – riflette Greco – tra le bellezze della mia amata Calabria, con gli occhi da bambino ho rivisto i colori della mia più grande passione: la moda».

La sfilata

È proprio il Greco bambino ad aprire le porte alla sfilata “FallWinter 2021-2022” che racconta, nell’arte stessa del maestro, tutta la sua essenza e la sua passione. Dal suggestivo porto, alla meravigliosa spiaggia, fino alla romanticissima terrazza, per poi perdersi nelle bellezze del centro storico e dei suoi palazzi nobiliari, con quindici modelle dai tratti mediterranei che sfileranno i più bei capi della nuova collezione e preziosi gioielli dell’orafo di fama mondiale e origini calabresi Pasquale Bruni, insieme a quindici Ferrari che renderanno omaggio alla città di Tropea e allo stesso Greco, testimonial della casa automobilistica. Un mix perfetto di colori e tessuti, che abbraccia dagli anni ’80 ai nostri giorni uno stile unico firmato Claudio Greco e ispirato alla sua musa: Coco Chanel.

«La città di Tropea mi ha da sempre incantato, con quella terrazza sul mare che dà un senso di infinita bellezza, lì dove i problemi diventano per un attimo più piccoli e i sogni più grandi; è lì che ho scelto di raccontarmi in ciò che so far meglio, farvi emozionare con i miei capi» annuncia il fashion designer.

L’omaggio a Dante

Nel corso delle riprese, il Comune di Tropea e Claudio Greco ricorderanno il sommo poeta fiorentino Dante Alighieri, in occasione dei settecento anni dalla sua scomparsa, con un’interpretazione del giovane attore Federico Russo. Al termine della sfilata, Claudio Greco donerà alla città di Tropea un prezioso abito realizzato in onore dello stesso borgo, ispirato alle sue incantevoli bellezze e arricchito, grazie alla collaborazione con l’imprenditore calabrese Sergio Mazzuca, da un gioiello, inno alla femminilità e alla bellezza firmato Pasquale Bruni.

Articoli correlati

top