“Fedeltà alla tradizione”, premiata la Confraternita del Rosario di San Nicola da Crissa

Il riconoscimento conferito nel corso della seconda edizione del Raduno delle confraternite svoltosi a Potenzoni

Il riconoscimento conferito nel corso della seconda edizione del Raduno delle confraternite svoltosi a Potenzoni

Informazione pubblicitaria
La delegazione della Confraternita
Informazione pubblicitaria

È stato conferito nei giorni scorsi a Potenzoni, in occasione del Raduno delle confraternite, alla Confraternita del SS Rosario di San Nicola da Crissa il premio “Fedeltà alla tradizione”. Riconoscimento attribuito per la particolarità della festa della Candelora, una tra le feste più sentite e partecipate da tutta la comunità, che richiama nel paese delle Preserre vibonesi numerosi emigrati. Alla manifestazione di Potenzoni, giunta alla seconda edizione, hanno preso parte, tra gli altri, monsignor Emilio Aspromonte, consulente/assistente delle Confraternite di Calabria, Antonio Caroleo, vice coordinatore regionale e presidente Uniondiocesana Catanzaro-Squillace, Antonio Puntoriero, coordinatore regionale della Confederazione delle Confraternite della diocesi d’Italia (comunione, fede e carità), e una decina di confraternite del Vibonese. «Per tutti noi confratelli rosarianti – commenta il priore Sabatino -, questo premio è motivo di orgoglio e soddisfazione. Un vivo ringraziamento va a tutti i confratelli del passato e del presente, che con il loro contributo e il loro lavoro quotidiano hanno reso possibile tramandare e mantenere vive queste tradizioni».

Informazione pubblicitaria