domenica,Luglio 25 2021

Mileto, dopo dieci anni ritorna il premio “Ricordando De Andrè”

I dettagli dell’edizione 2021 dedicata al mitico Faber sono stati illustrati nel corso di una conferenza stampa indetta dal sindaco a Palazzo dei normanni

Mileto, dopo dieci anni ritorna il premio “Ricordando De Andrè”

A dieci anni di distanza dall’ultima edizione, ritorna a Mileto il Premio “Ricordando De Andrè”. I particolari dell’iniziativa, dedicata all’indimenticato cantautore genovese, sono stati illustrati in un’apposita conferenza stampa indetta dal sindaco Salvatore Fortunato Giordano a Palazzo dei normanni. All’incontro, oltre al primo cittadino, presenti l’assessore al ramo Rosa Alba Gangemi e numerosi altri esponenti di maggioranza. Tra questi, Francesco Ciccone, a suo tempo ideatore e presidente dell’associazione che diede vita alla rassegna. In questa edizione 2021, il premio si avvarrà della collaborazione e direzione artistica del Cantiere musicale internazionale, diretta dal noto maestro di pianoforte miletese Roberto Giordano. A rappresentare all’incontro questa prestigiosa realtà di settore, con sede a Palazzo San Giuseppe, il factotum e padre dell’artista Giuseppe Giordano e il maestro del corso di canto Caterina Francese.

La locandina della rassegna

La serata finale si terrà il prossimo 18 agosto in piazza Badia, a partire dalle 21.30. A guidare lo svolgimento delle varie fasi della manifestazione sarà una commissione composta da un rappresentante del Cmi, da almeno 3 esperti appartenenti ai settori artistico e musicale e letterario e da almeno 3giornalisti di quotidiani, periodici, radio e televisione. Alla rassegna potranno partecipare singoli artisti o gruppi che invieranno un brano dell’artista da loro interpretato. Le selezioni consisteranno in audizioni dal vivo. Alla serata conclusiva saranno ammessi massimo 12 concorrenti. Il “Ricordando De Andrè” tra i vincitori delle passate edizioni annovera anche il noto gruppo etnico calabrese “I Mattanza”. Anche quest’anno il premio sarà assegnato alla migliore interpretazione. Nel corso dell’incontro ricordati il leader de “I Mattanza” Mimmo Martino e la violinista Greta Medini, entrambi partecipanti alla manifestazione e prematuramente scomparsi.

top