Dasà ricorda il maestro di bande musicali Pino Natale

Tutto pronto in paese per il grande evento in ricordo di un figlio illustre, primo calabrese a dirigere i più prestigiosi complessi bandistici pugliesi e campani

Tutto pronto in paese per il grande evento in ricordo di un figlio illustre, primo calabrese a dirigere i più prestigiosi complessi bandistici pugliesi e campani

Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

Tutto pronto a Dasà per ricordare il maestro Pino Natale, professore di conservatorio e direttore di bande musicali, che ha portato il nome del paese nelle piazze più importanti del mondo bandistico nazionale. Si inizierà alle ore 17.30 di domani (9 agosto) con l’inaugurazione della targa commemorativa nella casa dove ha vissuto il maestro Pino Natale, per proseguire poi alle ore 18 alla biblioteca comunale comn un incontro fra studiosi delle bande musicali. A nome dell’amministrazione comunale, che ha fortemente voluto l’evento, porterà i saluti il sindaco, Raffaele Scaturchio, mentre fra i relatori che ricorderanno i vari periodi storici in cui ha operato il maestro Pino Natale, interverranno: Giovanni Russo, storico di bande musicali calabresi ed autore di un libro sull’argomento che si occuperà principalmente del periodo anni ’50 e ‘60 in cui Pino Natale si è formato nella banda di Dasà organizzata dal padre, lo studioso Enzo Farina, amico personale di Pino Natale, insignito di vari premi per le sue opere poetiche e che  si concentrerà sui ricordi personali e sul periodo dell’insegnamento del maestro Natale, e Pierfrancesco Galati, storico delle bande pugliesi, che spiegherà il periodo (anni ’80 e ’90) in cui Pino Natale ha diretto le bande in Puglia ed in Campania. Modererà i lavori Antonio Corrado e tutti gli interventi saranno accompagnati da foto d’epoca che la famiglia del maestro Natale ha pazientemente cercato in questi mesi, alcune molto rare e risalenti ai primi anni ‘50. Grande spazio, poi, agli interventi dal pubblico, con ricordi personali della comunità, non solo sul maestro Pino Natale mio padre, ma anche sulla banda di Dasà, molto affermata negli anni ‘50 e ‘60 e che coinvolgeva gran parte della popolazione. Una festa per tutta la comunità, dunque, che si concluderà alle ore 22 in largo S. Giovanni con il concerto bandistico della “Banda di Tiriolo – Due Mari”. Prima, alle ore 20.00, sarà inaugurata la mostra fotografica che rimarrà aperta per i giorni successivi. Pino Natale è stato docente di flauto al Conservatorio di Vibo Valentia ed ha legato il suo nome soprattutto al mondo bandistico, primo maestro calabrese a dirigere tutti i più prestigiosi ed antichi complessi bandistici pugliesi e campani: Squinzano, Lecce, Taranto, Gioia del Colle, Castellana Grotte, Caserta, Ceglie Messapico, San Giorgio Jonico e tanti altri. 

Informazione pubblicitaria