Carattere

Il popolare conduttore televisivo si è amichevolmente intrattenuto nella cittadina normanna in occasione della manifestazione, incontrando i suoi numerosi fan 

Enzo Iachetti sul palco del Raduno dei giganti a Mileto
Cultura

Pubblico nell’ordine delle diverse migliaia, a Mileto, per il tradizionale “Raduno dei giganti”. La rassegna, giunta ormai alla quarta edizione, è stata quest’anno arricchita della significativa presenza di Enzo Iacchetti. Una partecipazione fuori dagli schemi, “particolare”, la sua, frutto del rapporto fraterno con il miletese trapiantato al nord Franco Muzzopappa, e dell’amore dallo stesso inculcatogli per la gente di questa terra. L’Enzino nazionale, del resto, aveva più volte promesso sui social una visita ai miletesi. Dai corridoi Mediaset, a margine della trasmissione “Striscia la notizia”, dalle stesse mura di casa. Desideroso d’incontrare i vari Turi “u tribunali”, Rocco “u toru”, la piccola Bernardette, i tanti che, da lontano, aveva imparato a conoscere attraverso i ricordi di Franco “u rruggiatu”. E la promessa è stata mantenuta. Enzo Iacchetti è giunto nella cittadina normanna in modo discreto, nel primo pomeriggio, accompagnato dal fratello Mauro e dall’attore Giorgio Centoamore. Ad accoglierlo, i pochi che erano a conoscenza dell’ora del suo arrivo: le telecamere de “LaC Tv”, a cui ha concesso un’intervista, un panino con la soppressata preparato sul posto, che lui ha mostrato di gradire particolarmente. Il resto del tempo l’ha trascorso in modo informale, salutando con grande disponibilità tutto e tutti, in attesa della partecipazione notturna, amichevole e disinteressata, al “Raduno dei giganti”. 

Poche le ore trascorse nella cittadina normanna, quanto è bastato per riuscire ad apprezzare la profonda umiltà, la spontaneità e il grande spessore umano del noto conduttore di Striscia la notizia, per certi versi fuori dagli schemi nel “suo” mondo. “Doti” e peculiarità del carattere, emerse con maggiore nitidezza in privato, alla presenza dei pochi “fortunati”, nei momenti di alta valenza sociale vissuti, per sua volontà, in modo discreto e intimo, lontano dai riflettori. Infine, la partecipazione amichevole all’edizione 2018 del Raduno dei giganti, a mezzanotte inoltrata. Ciliegina sulla torta di una manifestazione, anche quest’anno perfettamente riuscita. Ad accogliere Iacchetti e Centoamore, al ritmo di tamburi e al passo di danza dei mitici Mata e Grifone, un marea di gente proveniente da ogni dove. E anche in questo caso Enzino non ha deluso le aspettative, dando un assaggio del suo talento dal palco allestito per l’occasione in piazza Pio XII, “donandosi” alla folla senza calcoli e fraintendimenti, in una notte di mezza estate, indubbiamente, da ricordare.      

Seguici su Facebook